News
Corteggiamento tra lupi sull'Appennino parmense

Splendide fasi di corteggiamento tra lupi nel parmense

Corteggiamento tra lupi.
Bellissimo documento da videotrappola, che mostra le fasi di corteggiamento della coppia riproduttiva di un branco nel Parmense.

In Italia l’estro delle femmine di lupi cade tra fine Febbraio e la prima metà di Marzo. In questi giorni il maschio e la femmina riproduttivi si isolano spesso dal resto del branco. Dopo 62-63 giorni di gestazione nascerà la cucciolata.

Corteggiamento tra lupi sull'Appennino parmense

Il lupo si riproduce una sola volta l’anno e generalmente nei nuclei familiari si riproduce soltanto la coppia dominante.
Questa, durante il periodo compreso tra febbraio e marzo, tende ad isolarsi dal resto del branco in uno dei momenti più importanti per la sopravvivenza del branco stesso, quello dell’accoppiamento, fase delicata che è parte della complessa vita sociale di questi animali.

La gestazione durerà circa 60 giorni e la femmina, dopo aver predisposto una tana adeguata, partorirà in autonomia dai 4 ai 6 cuccioli, numero che può arrivare, in casi eccezionali, anche a 9 esemplari, come si è più volte registrato anche nel nostro paese.

Il corteggiamento tra lupi e l’accoppiamento

Corteggiamento tra lupi, in queste rare immagini registrate sull’Appennino Parmense il 1° marzo 2022 (un momento ‘rubato’ dagli occhi elettronici della videotrappola), in cui la coppia dominante del branco de ‘i Cavalieri’ era impegnata nella fase di corteggiamento attraverso comunicazioni posturali che indicano la reciproca disponibilità all’accoppiamento, atteggiamenti simili a quelli che talvolta possiamo osservare anche tra i ‘nostri’ cani.

I cuccioli, verranno cresciuti e accuditi dai genitori in siti protetti, detti di “rendez-vous”, e nutriti dopo lo svezzamento con rigurgiti o cibo portato dal padre e dalla madre o dagli altri membri del gruppo (giovani della cucciolata precedente). I piccoli, nell’autunno seguente iniziano a prendere parte alla vita del branco e restano anche dopo che i genitori (individui dominanti o alfa o capifamiglia) si sono riprodotti l’anno successivo.

Fonte: Io non ho paura del lupo

Related Posts