News

INCONTRO RAVVICINATO CON I LUPI

Il lupo è uno tra gli animali più amati delle nostre montagne, ma anche uno tra quelli più apprezzati nella ideologia popolare.

Solo molte le storie che si raccontano su questi animali sin dai tempi dell’antichità, con il lupo che è sempre stato visto come l’animale principe dell’Appennino.

Il Lupo Grigio appenninico del quale abbiamo narrato le sue vicissitudini in più occasioni è un animale molto presente sulle nostre montagne, spesso e per certi versi può anche essere considerato molto diffidente.

E’ difficile infatti che il lupo si faccia vedere e soprattutto avvicinare dall’essere umano, del quale ha sempre avuto paura perchè nei tempi successivi alla guerra questo animale era quasi sparito dalle nostre montagne per via del bracconaggio.

Intorno agli anni 2000 con le iniziative in primis prese dal Parco Nazionale d’Abruzzo, il lupo è divenuto un animale sempre più protetto e specie negli ultimi anni la sua crescita demografica è stata davvero esponenziale.

Proprio tra i confini del Parco Nazionale d’Abruzzo, Pietro Santucci, Fotografo professionista e Accompagnatore di Media Montagna (Guide Alpine) ha avuto il piacere di avere questo straordinario incontro ravvicinato con un branco di lupi.

Santucci con i suoi scatti in più occasioni ci regala delle emozioni uniche, alcune volte con gli orsi, poi con i cervi, e oggi con i lupi improvvisamente spuntati a circa 400 metri di distanza e poi avvicinati fino a 20 metri quando gli hanno dato una veloce occhiata prima di svanire nel nulla.

Incontro ravvicinato di Pietro Santucci con i Lupi
Incontro ravvicinato di Pietro Santucci con i Lupi . I brividi sulla pelle!
Quante volte prima di un appostamento fotografico abbiamo preso mille precauzioni… no profumi, ben mimetizzati, spalle coperte, vento a favore, ecc. ecc., ma con il lupo, comunque ti adoperi, è sempre difficile non farti vedere.
Stasera è accaduto l’incredibile, ero in osservazione da solo, li ho visti spuntare a circa 400 metri di distanza, con passo leggero si sono diretti verso di me, sempre più vicini, sino a raggiungere una distanza di circa venti metri.
E poi… dopo uno sguardo furtivo, sono svaniti nel nulla portando sempre lo stesso passo e lo sguardo fiero.
Che emozione!
Pietro Santucci
PNALM – 13 gen. 22, ore 16,00.

E’ lo stesso fotografo che spiega come:

I brividi sulla pelle!
Quante volte prima di un appostamento fotografico abbiamo preso mille precauzioni… no profumi, ben mimetizzati, spalle coperte, vento a favore, ecc. ecc., ma con il lupo, comunque ti adoperi, è sempre difficile non farti vedere.
Stasera è accaduto l’incredibile, ero in osservazione da solo, li ho visti spuntare a circa 400 metri di distanza, con passo leggero si sono diretti verso di me, sempre più vicini, sino a raggiungere una distanza di circa venti metri.
E poi… dopo uno sguardo furtivo, sono svaniti nel nulla portando sempre lo stesso passo e lo sguardo fiero.
Che emozione!
Per avere più informazioni sul LUPO GRIGIO APPENNINICO clicca QUI 

Related Posts