News
L'area faunistica dell'orso di Campoli Appennino riaprirà il 14 maggio

L’area faunistica dell’ orso riaprirà il 14 maggio

Sabato 14 maggio riapre l’area faunistica dell’ orso di Campoli Appennino.

Finalmente, dopo gli ingenti lavori di adeguamento e ristrutturazione della struttura realizzati nei mesi passati, riapre l’area faunistica dell’ orso di Campoli Appennino, nel Versante Laziale del Parco. L’area si estende per circa 15 ettari e, attualmente, ospita 3 orsi bruni europei che, a causa di un passato poco fortunato, non possono essere reimmessi in Natura.

L'area faunistica dell' orso di Campoli Appennino riaprirà il 14 maggio

L’appuntamento per visitare l’area faunistica dell’orso è alle 16:00 presso il “Centro Orso”, infopoint del Parco situato in Via Guglielmo Marconi. Qui troverete il personale della Cooperativa Caspita 4.0 che vi accoglierà con una visita guidata alla scoperta dell’Orso Bruno Europeo e del contesto naturale in cui Campoli Appennino è immerso.

Dal Centro Orso si prosegue poi a piedi accompagnati lungo il percorso pedonale all’interno dell’Area per scoprire da vicino il mondo di questo fantastico plantigrado.

Campoli Appennino, sede dell’area faunistica dell’orso

Campoli Appennino, sede dell’area faunistica dell’ orso, è un paese dell’estrema Ciociaria, situato a ridosso della catena degli Appennini centro-meridionali, nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, dominante la Valle del Lacerno.

Il centro storico del paese sorge sui bordi del “Tomolo” una grande dolina carsica di 630×400 metri, profonda 130 metri. La dolina ospita dal 2010 l’Area Faunistica dell’ Orso Bruno Marsicano, progetto co-realizzato dall’amministrazione comunale e dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

L’area è stata realizzata per ospitare gli orsi che non possono più vivere in libertà. In quest’area il plantigrado, sebbene in cattività, può muoversi liberamente in un ambiente simile a quello naturale, avendo a disposizione 15 ettari di bosco.

Per Info e prenotazioni: 3474726472 – 3467848817 – 3488793072 – 3475751000.

Foto di Gianpiero Cutolo

Related Posts