Medio-lungo termine Previsioni

La prima perturbazione collegata a questa ampia serie di peggioramenti meteo previsti per i prossimi giorni, si sta progressivamente allontanando e porterà oggi le ultime precipitazioni sparse soprattutto all’estremo Sud. Intanto, dal nord Europa, una vasta saccatura alimentata da aria molto fredda di origine artica si appresta ad irrompere sul Mediterraneo centrale dando vita, nei giorni a venire, a condizioni meteo-climatiche dal sapore invernale fin sulla nostra Penisola. L’aria fredda irromperà con maggior veemenza soprattutto sulle regioni settentrionali, ove arriverà la neve fino a quote pianeggianti (specie al Nord Ovest, ove cadrà a tratti anche copiosa), ma farà freddo anche sul resto della Penisola, con precipitazioni nevose abbondanti anche lungo l’Appennino.

neve 2
Accumuli nevosi previsti per la giornata di sabato. Fonte Meteogiornale.it

Il nuovo peggioramento dalle caratteristiche prettamente invernali avrà inizio già a partire dalla giornata di domani, venerdì 1 Dicembre, con prime deboli nevicate fin dal mattino sull’ovest Emilia. Entro sera i fiocchi si estenderanno a tutto l’Appennino settentrionale, anche se le precipitazioni interesseranno con maggior decisione soprattutto il settore occidentale, ove il limite della quota neve si attesterà intorno ai 300-500 metri (probabile neve anche in pianura sull’Emilia occidentale). Sarà tuttavia sabato 2 Dicembre la giornata peggiore: il maltempo infatti entrerà nel vivo e il vortice di bassa pressione centrato sull’alto Tirreno tenderà ad approfondirsi; nevicerà copiosamente lungo tutta la dorsale appenninica settentrionale (ma anche su quella centrale, ne parleremo in un editoriale dedicato), fino a quote molto basse, in generale a partire dai 200-300 metri sul versante emiliano, oltre i 400-500 metri su quello toscano, ove in occasione di fenomeni intensi non si escludono sfiocchettate anche più in basso! I fenomeni nevosi persisteranno per tutta la giornata di sabato, concentrandosi maggiormente sul settore padano, ove nevicherà entro la serata fino in pianura.

Per quel che concerne gli accumuli previsti la situazione è ancora abbastanza incerta, ma verosimilmente ci attendiamo punte anche superiori a 30-35 cm sul versante emiliano dell’Appennino, tra 10 e 20 cm sul resto della dorsale. Neve abbondante, invece, sul basso Piemonte, ove stando alle ultime emissioni potrebbe cadere qualcosa come 50-55 cm tra venerdì sera e domenica.

neve
Accumuli nevosi previsti per la giornata di sabato. Fonte Lamma Toscana

Related Posts