Medio-lungo termine Previsioni

L’attuale schema sinottico, ampiamente individuato nelle nostre recenti analisi, vede una vasta saccatura polare colma di aria fredda spingere con decisione verso l’Europa occidentale, innescando il richiamo di calde correnti meridionali soprattutto al Centro Sud Italia. L’aria umida facente capo alla struttura ciclonica sta già facendo sentire i propri effetti soprattutto sulle estreme regioni settentrionali, ove da qualche ora ormai sta piovendo in maniera estremamente intensa. Nel corso delle prossime 24-36 ore il sistema depressionario si sposterà verso est/sud-est, permettendo alle precipitazioni di estendersi con forza anche a parte delle regioni centrali, concentrandosi prevalentemente sui settori tirrenici centro-settentrionali. Al Nord continuerà a piovere in maniera più o meno intensa, mentre il Sud rimarrà ancora in attesa e anzi, dovrà sopportare per almeno un altro giorno il fastidio della sabbia sahariana.

sabbia

Si, perché le calde correnti sciroccali, specialmente con queste particolari dinamiche sinottiche, sono solite spingere grandi quantità di polvere sahariana in direzione della nostra Penisola, dando luogo alla tipica colorazione giallognola che caratterizza i nostri cieli. Nella cartina sottostante (fonte http://forecast.uoa.gr) possiamo osservare la situazione prevista per la giornata di domani in relazione alla quantità di sabbia del deserto che invaderà, domani, le nostre regioni meridionali; Sicilia, Calabria e Campania le regioni maggiormente coinvolte, ma anche altrove il pulviscolo sahariano farà parlare di se. Quantità assai meno rilevanti per quel che concerne il Centro (a parte il settore costiero Adriatico), praticamente nulle invece all’estremo Settentrione, ove piogge, fresco e temporali la faranno da padroni.

048

Related Posts