Sabato 20 aprile nuove intense nevicate in Appennino e tanto freddo: ecco le stime modellistiche

Sabato 20 aprile nuove e intense nevicate interesseranno l’Appennino. La pioggia, i temporali e la neve verranno accompagnati da un nuovo ed ulteriore abbassamento delle temperature.

SABATO 20 APRILE NUOVE ED INTENSE NEVICATE IN APPENNINO, ECCO LE STIME DETERMINSTICHE DA PARTE DEI PRINCIPALI CENTRI DI CALCOLO

Sabato 20 aprile nuove ed intense nevicate in Appennino

Sabato 20 aprile nuove ed intense nevicate in Appennino

La mappa in allegato mette in risalto quelle che saranno per la giornata di domani e di domenica le anomalie di geopotenziali alla quota di 850 hpa. Il colore blu acceso mette in evidenza come tutta l’Europa centro occidentale sarà interessata da un afflusso di correnti di aria artico marittima che causerà dei valori al disotto delle medie del stagionali.

Anche l’Italia rimarrà sotto l’afflusso di queste correnti fredde, tanto che verranno accompagnate da un nuovo impulso perturbato capace di riportare la neve sulle nostre montagne nella giornata di sabato.

Intanto grazie al maltempo di ieri, la neve è caduta copiosa sulla nostra dorsale da nord a sud, con accumuli che sull’Appennino centro settentrionale hanno raggiunto e superato anche i 40 cm. Alcune stazioni sciistiche, come ad esempio quella di Bolognola, hanno deciso di regalare agli appassionati un week end di sci.

Questa decisione, da quanto riferito dalla stessa proprierà, sarebbe maturata per via delle fredde temperature previste nelle prossime ore e per le nuove precipitazioni in arrivo.

Vediamo ora il quadro generale del maltempo in arrivo più nel dettaglio:

Accumuli nevosi previsti al suolo tra la giornata di sabato e quella di domenica in Appennino

Accumuli nevosi previsti al suolo tra la giornata di sabato e quella di domenica in Appennino

LE PREVISIONI PER LA GIORNATA DI SABATO IN APPENNINO

Il maltempo comincerà ad interessare dalla prima mattinata l’Appennino settentrionale, con delle nevicate che colpiranno le zone che nella giornata di ieri hanno visto accumularsi al suolo oltre 30 cm di neve fresca. Parliamo del Monte Cimone, del Corno Alle Scale, dell’Abetone e tutte le aree circostanti. La quota neve si attesterà attorno ai 1300 metri iniziali, ma con la dama bianca che si porterà via via più bassa di quota.

Dal pomeriggio sarà il turno dell’Appennino centrale, e le stime nivometriche vedono accumuli al suolo molto consistenti sulle zone di Gran Sasso e Majella. Da quello che si evince, in particolare, tra l’Appennino Abruzzese e quello Marchigiano potrebbero verificarsi nevicate piuttosto moderate e anche nell’ordine di 30/50 centimetri.

Molto coinvolto sarà nuovamente anche l’Appennino Laziale e quello abruzzese, meno quello campano che comunque potrebbe ritrovarsi sotto qualche e locale episodio di instabilità nevosa a partire dai 1300 metri di quota.

Dal pomeriggio di sabato farà veramente tanto freddo al centro nord, in particolare sui settori del versante adriatico dove alla quota di 850 hpa avremo con probabilità una -3°C. Valori di tutto rispetto per una primavera che fino a ieri sembrava una estate mascherata, e che da oggi ha assunto connotati totalmente invernali.

Sabato 20 aprile intense nevicate interesseranno l’Appennino.

 

Comments (No)

Leave a Reply