Previsioni

Previsioni Appennino, ecco cosa aspettarci per la giornata di sabato 4 Febbraio:

APPENNINO SETTENTRIONALE:

Si è aperto un periodo decisamente più movimentato rispetto alla breve stasi anticiclonica dei giorni scorsi. A giovarne sarà soprattutto la qualità dell’aria che, in gran parte della Val Padana, si presenta da giorni davvero pessima. Una perturbazione è giunta oggi e porterà piogge diffuse con nevicate ad alta quota (in Appennino, più in basso sulle Alpi), un’altra giungerà domani e risulterà sicuramente più intensa rispetto alla precedente.

Le zone coinvolte dal maltempo saranno più o meno le stesse; Levante ligure con rispettiva catena appenninica, Appennino tosco-emiliano ed emiliano-romagnolo, con nevicate a quote ancora piuttosto elevate e in generale superiori ai 1300/1400 metri. La fase più acuta delle precipitazioni si registrerà tra la mattina e il pomeriggio, prima di una rapida attenuazione/cessazione della fenomenologia entro la sera.

4 febbraio APP SETT

APPENNINO CENTRALE:

La nuova perturbazione farà sentire i propri effetti anche sulle regioni centrali dell’Italia. Quelle del versante tirrenico risulteranno maggiormente esposte agli effetti del sistema perturbato, tant’è che in queste zone ritroveremo piogge e rovesci sparsi anche di moderata entità.

Nevicherà sull’Appennino a quote alte, specie sui versanti occidentali (siamo tra i 1400 e i 1600 metri), mentre sui rilievi settentrionali della Toscana i fiocchi cadranno più in basso, fino a lambire i 1200 metri. Tempo inizialmente più asciutto tra Abruzzo e Molise, ma anche qui qualche precipitazione giungerà entro la serata (nevosa a quote elevate, superiore ai 1500 metri).

Nel corso della notte migliora rapidamente su tutte le regioni, con solo della residua variabilità tra i settori interni abruzzesi e molisani.

4 febbraio APP CENTR

APPENNINO MERIDIONALE:

La giornata di sabato trascorrerà all’insegna della variabilità, anche se in generale in termini di precipitazioni non ci aspettiamo particolari scossoni. I venti da ovest arrecheranno maggior nuvolosità e qualche diffuso acquazzone in più soprattutto tra Campania, Basilicata occidentale e nord della Calabria, con qualche nevicata oltre i 1700 metri sull’Appennino calabro-lucano.

Altrove situazione per lo più invariata, con cieli generalmente poco o parzialmente nuvolosi e qualche schiarita in più solo nella zona dell’Aspromonte.

4 febbraio APP MERIDIO

Previsioni a cura di:

Rinaldo Cilli

Related Posts