Previsioni

Previsioni Appennino lunedì 20 Marzo: nubi alte e stratificazioni renderanno il cielo velato, ma non mancheranno anche le nubi di origine marittima.

Non sempre l’anticiclone è sinonimo di bel tempo e in questi giorni ce ne stiamo accorgendo in maniera visibile. Sull’Italia stanno infatti transitando molte nubi in prevalenza di natura alta e stratificata, con addensamenti più compatti sulle regioni di ponente ove a prevalere è la nuvolosità di origine marittima. Questo dipende dalle infiltrazioni di aria umida che riescono ad infiltrarsi nel campo anticiclonico, considerando che la sua parte orientale risulta sicuramente più vulnerabile rispetto al core (situato poco ad ovest della Penisola Iberica). Anche l’inizio della nuova settimana, quindi, vedrà condizioni di tempo tutto sommato variabile, con tante nubi stratificate di passaggio e addensamenti di origine marittima sulle regioni del versante tirrenico. Per quel che concerne le piogge, invece, da questo punto di vista possiamo stare più che tranquilli.

APPENNINO SETTENTRIONALE:

Come da qualche giorno a questa parte saranno soprattutto le nubi alte e le stratificazioni a caratterizzare il tempo su gran parte dell’Italia, Nord compreso.

Anche l’inizio della nuova settimana, pertanto, proporrà condizioni di cielo generalmente poco o parzialmente nuvoloso per il passaggio di queste velature, anche se in linea di massima qualche schiarita riuscirà comunque ad aprirsi.

Solo sull’Appennino tosco-emiliano, specie sulla parte tirrenica, le nubi si presenteranno un pò più compatte, ma anche in questo caso non sussiste affatto alcun rischio precipitazioni. Tra la sera e la notte, comunque, la nuvolosità lascerà rapidamente spazio ad un cielo decisamente più sereno.

Clima mite, temperature ancora superiori alla media seppur in leggero calo rispetto agli ultimi giorni, soprattutto su Liguria e Appennino tosco-emiliano.

20 marzo app sett

APPENNINO CENTRALE:

Poche differenze rispetto alla situazione meteorologica di questi ultimi giorni.

L’alta pressione continuerà ad interessare gran parte del Mediterraneo centro-occidentale, deviando le piovose perturbazioni atlantiche verso nord. Sarà quindi un lunedì che proporrà cieli in generale velati dalla presenza di nubi basse e stratificazioni che, in alcuni momenti, potranno presentarsi anche piuttosto compatte.

Nubi di origine marittima persisteranno invece sui settori interni esposti al versante tirrenico, quindi tra Lazio, Umbria meridionale, in parte anche nel sud delle Marche e nelle aree interne del Molise. Anche in questa occasione, tuttavia, non prevediamo precipitazioni.

Tra la sera e la notte le velature tenderanno ad allontanarsi verso sud, permettendo il ritorno di ampie schiarite, specie sulla fascia adriatica. Nuvolosità decisamente più compatta, di origine marittima, insisterà sul resto del comparto, risultando comunque innocua in termini precipitativi.

Temperature ancora miti e senza grosse variazioni, in  leggero calo solo nell’entroterra abruzzese, marchigiano e molisano.

20 marzo app centr

APPENNINO MERIDIONALE:

Quella di lunedì sarà un’altra giornata contraddistinta dalla presenza di compatte stratificazioni che a tratti renderanno persino il cielo molto nuvoloso o coperto.

Stratificazioni queste collegate, come abbiamo detto, all’infiltrazione di umide correnti occidentali che riusciranno a penetrare nel campo anticiclonico presente. Nulla di rilevante da segnalare dunque, a parte la presenza di nuvolosità di origine marittima, quindi un pò più compatta, nelle zone interne della Campania e nel settore tirrenico settentrionale della Calabria. Nulla da temere, non si tratterà di nubi in grado di determinare precipitazioni.

Temperature stazionarie o in leggero aumento sulla Calabria, nelle aree interne della Campania meridionale e sull’ovest della Basilicata. Senza grosse variazioni sul resto del comparto.

20 marzo app meri

Previsioni a cura di:

Rinaldo Cilli

Related Posts