Previsioni

Previsioni Appennino 20 Aprile: ancora deboli nevicate sui monti del Centro Sud.

Il nucleo d’aria fredda giunto nelle ultime ore tenderà lentamente ad allontanarsi nella vicina Penisola balcanica, proseguendo tuttavia ad influenzare il tempo anche sul nostro Paese. Le correnti da nord, intensificatesi a partire dalla scorsa notte, proseguiranno a soffiare in generale moderate anche nella giornata di domani, subendo un’ulteriore intensificazione rispetto ad oggi. Per quel che concerne il tempo, segnaliamo la persistenza di deboli nevicate soprattutto sui rilievi dell’Italia centro-meridionale, con limite della neve che si attesterà mediamente tra i 1000 e i 1200 metri (tra la sera e la notte i fiocchi si spingeranno intorno ai 700-800 metri sull’Appennino centrale per l’ingresso di un ulteriore impulso freddo da est). Andrà meglio al Nord e regioni del versante tirrenico, ove le schiarite proseguiranno a mantenersi piuttosto ampie. Clima freddo in mattinata, quando i termometri localmente ptoranno spingersi anche al di sotto degli zero gradi centigradi, specie nei settori più interni del Centro Nord.

APPENNINO SETTENRIONALE:

La giornata di giovedì vedrà condizioni di tempo tutto sommato stabile e soleggiato un pò in tutto il settore, con solo dei residui addensamenti nuvolosi, in mattinata, sull’Appennino emiliano-romagnolo. Per il resto un pò di variabilità giornaliera la ritroveremo sui monti della Toscana, ma si tratterà di nubi innocue che non produrranno precipitazioni. Tra la sera e la notte prevalenza di cielo sereno quasi ovunque, con solo un pò di innocua nuvolosità sparsa sul settore romagnolo. Venti deboli dai quadranti settentrionali, in rinforzo giornaliero da nord/est sul settore emiliano e romagnolo.

20 aprile app sett

APPENNINO CENTRALE:

Le fredde correnti settentrionali, che anche domani soffieranno con intensità tra il moderato e il forte, proseguiranno ad addensare nubi localmente anche compatte soprattutto sulle regioni del medio versante Adriatico, ove insisterà qualche locale, debole precipitazione sparsa. In particolare, in mattinata, la fenomenologia interesserà soprattutto il settore costiero, per poi estendersi con il passare delle ore anche ai settori più interni. Proprio in questi ultimi, tra il pomeriggio e la sera, ci aspettiamo delle nevicate sparse (anche piuttosto debole a dire il vero) a partire dai 1000 metri di quota. Tra la sera e la notte ampi rasserenamenti tra Toscana, Umbria e Lazio, ove però farà molto freddo e soffieranno forti venti. Ancora nubi specie su Abruzzo e Molise, con neve nelle zone interne appenniniche a quote più basse, anche al di sotto dei 700-800 metri per l’ingresso di un ulteriore impulso freddo dai Balcani.

20 aprile app centr

APPENNINO MERIDIONALE:

Le estreme regioni meridionali subiranno gli effetti diretti del vortice freddo in quota presente sulla Penisola balcanica. Ritroveremo infatti molta variabilità fin dal mattino, con piogge e rovesci soprattutto tra Puglia e Basilicata orientale. In giornata i fenomeni si estenderanno anche all’entroterra campano, risultando nevosi al di sopra dei 1000-1100 metri di quota. Le nevicate, con il passare delle ore, interesseranno in forma debole anche all’Appennino calabro-lucano, anche qui intorno ai 1200 metri. Venti moderati, a tratti forti, dai quadranti settentrionali, clima freddo invernale su tutto il settore.

20 aprile app sud

Previsioni a cura di:

Rinaldo Cilli

Related Posts