Previsioni

Previsioni Appennino venerdì 10 Marzo: impulso freddo al Centro Sud!

Colpo di scena! Un nucleo d’aria fredda in discesa dai Balcani attraverserà il Centro Sud della nostra Penisola, apportando nevicate sull’Appennino fino a bassa quota. Alta pressione, invece, per quanto concerne il Nord e parte delle regioni tirreniche, con temperature estremamente miti. Venti forti all’estremo Sud e medio-basso Adriatico, con temperature in brusco calo.

APPENNINO SETTENTRIONALE:

L’alta pressione garantirà condizioni di tempo stabile e soleggiato su tutto il comparto, con temperature miti e dal sapore prettamente primaverile.

Il nucleo freddo che coinvolgerà parte del Centro Sud non avrà quindi effetti sul tempo del Nord, se non che qualche nuvola sparsa andrà a lambire, nel corso del pomeriggio, il settore appenninico romagnolo.

La ventilazione da nord/nord-est, tuttavia, andrà gradualmente rafforzandosi a partire dal mattino, ma per quel che concerne il tempo questi non avranno nessuna influenza.

10 marzo app sett

APPENNINO CENTRALE:

Le correnti da nord/nord-est che andranno nuovamente rafforzandosi nel corso delle prossime 12-24 ore saranno il preludio del passaggio del nucleo freddo che investirà direttamente gran parte dell’Italia centro-meridionale.

Per quel che concerne il tempo segnaliamo un aumento della nuvolosità, nel corso della giornata, soprattutto sul medio versante Adriatico, con prime deboli precipitazioni soprattutto nell’entroterra abruzzese, nevose a quote medio-alte.

A partire dalla sera, ma ancor di più nella notte, i fenomeni tenderanno ad intensificarsi tra l’Abruzzo e il Molise, ove l’aria fredda gradualmente tenderà a dialagare con maggior insistenza. La quota neve, pertanto, si abbasserà sensibilmente e si attesterà, mediamente, tra i 600 e gli 800 metri.

Bello e piuttosto mite tra Toscana, nord delle Marche, Umbria e medio-alto Lazio, in quest’ultima con qualche addensamento nuvoloso possibile soprattutto nelle zone più interne. Venti moderati/forti dai quadranti settentrionali, con raffiche piuttosto sostenute nei valichi appenninici abruzzesi e molisani.

10 marzo app centr 1

APPENNINO MERIDIONALE:

La giornata di venerdì trascorrerà all’insegna della marcata instabilità, a causa del passaggio del nucleo d’aria fredda richiamato da una depressione in formazione sullo Ionio.

Le precipitazioni, tuttavia, tenderanno a fare la propria comparsa soprattutto a partire dal pomeriggio, interessando dapprima la Puglia e la Basilicata orientale e poi, via via, anche l’entroterra campano e gran parte della Calabria, fino al nord-est della Sicilia.

L’ingresso dell’aria fredda determinerà un brusco abbassamento della quota neve su tutta la dorsale, che si attesterà mediamente tra 1000/1200 metri un pò ovunque. Venti forti da nord/nord-est, temperature in forte calo e mari molto mossi o agitati, specie il basso Tirreno e lo Ionio.

10 marzo app meri

Previsioni a cura di:

Rinaldo Cilli

Related Posts