Pioggia, vento e neve, si spalancano le porte dell’Atlantico. Tornerà la neve?

Pioggia, vento e neve, si spalancano le porte dell’Atlantico. Da giovedì la situazione comincerà gradualmente a cambiare, da venerdì la pioggia tornerà ad essere protagonista in tutta la nostra Penisola.

PIOGGIA, VENTO E NEVE TORNANO NEL WEEK-END, ECCO LA TENDENZA METEO

Pioggia, vento e neve, una profonda depressione piloterà una fase di maltempo sull'Italia

Pioggia, vento e neve, una profonda depressione piloterà una fase di maltempo sull’Italia

Cambia la circolazione e lo farà in modo piuttosto drastico nel corso dei prossimi giorni, quando una profonda depressione si scaverà sul Mediterraneo. Una serie di perturbazioni atlantiche potrebbero allora cominciare a dominare lo scenario meteorologico.

Da giovedì le condizioni del tempo inizieranno a mutare, e nella figura in allegato si può vedere come il centro di calcolo Europeo simuli la possibilità di una estesa fase di maltempo su gran parte del territorio europeo.

Per quanto riguarda l’Italia e in generale le nostre montagne appenniniche, dovremo attendere ancora qualche ora per vedere quali saranno realmente gli effetti di questo imminente peggioramento.

La cosa certa è che non si tratterà di un episodio di maltempo di carattere freddo, ma più che altro uggioso e con quota neve che non dovrebbe risultare particolarmente bassa.

Tuttavia le possibili variazioni deterministiche delle prossime ore, possono contribuire a garantire un minore o maggiore afflusso di aria fredda o di precipitazioni. Per questo entrare nel dettaglio di questo peggioramento dovremo aspettare almeno la giornata di giovedì.

Ricorderete come ad inizio settimana si è parlato di una tendenza che fino alla giornata di domenica prossima, vedrà tuttavia un contesto mite e al di sopra delle medie stagionali. Tale situazione si sta puntualmente verificando, e ancora una volta le stime probabilistiche del centro di calcolo europeo si stanno avverando.

Per questo con buona probabilità, possiamo affermare che la fase perturbata del fine settimana non sarà in grado di generare un ribaltamento del fronte dal punto di vista termico e specialmente delle anomalie settimanali.

QUANTA NEVE POTREBBE ARRIVARE SULLE NOSTRE MONTAGNE?

Come ripetevamo poc’anzi, la quantità della neve non è data solamente dalla capienza delle precipitazioni che approcceranno la nostra Penisola, ma anche dalle temperature che accompagneranno il maltempo.

Le prospettive in linea di massima sono per il ritorno già da questo week end della dama bianca, anche in modo piuttosto modesto tra quote comprese tra i 1800 e i 2000 metri in Appennino.

Nelle prossime ore vi sapremo dire, se l’ingresso della saccatura risulterà in fin dei conti più diretta sulle nostre regioni, quindi garantendo un richiamo di aria mite meno eclatante, oppure se questa fase di brutto tempo sarà nevosa solamente a certe quote di alta montagna.

Lo scenario al momento è del tutto aperto, ma quel che importa è che successivamente alla pioggia in arrivo nel fine settimana potrebbero affacciarsi verso la nostra Penisola delle perturbazioni via via più fredde.

L’alta pressione ha finalmente lasciato spazio ad un cambio di scenario, sebbene non bisognerà aspettarsi nulla di particolarmente invernale in questo periodo ma sarà possibile il ritorno di un po’ di normalità.

Pioggia, vento e neve, in arrivo dunque da venerdì in appennino.

Comments (No)

Leave a Reply