Nevicate in arrivo sull’Appennino centrale, fiocchi fin sui 1300 metri domani

Nevicate in arrivo sull’Appennino Centrale nella giornata di domani. Il maltempo nelle prossime ore si trasferirà verso le regioni centrali, causando delle piogge e dei temporali che talvolta risulteranno anche di modesta intensità.

NEVICATE IN ARRIVO SULL’APPENNINO CENTRALE. FIOCCHI A BASSA QUOTA AL NORD

Il maltempo proprio in questi momenti sta interessando le regioni settentrionali della nostra Penisola, ma anche il nostro Appennino settentrionale dove le webcam evidenziano la caduta della neve fin sotto i 1000 metri di quota.

Specialmente aree come Corno Alle Scale, Abetone e Cimone, dal pomeriggio di oggi si trovano sotto effetto di modeste nevicate che con probabilità consentiranno l’apertura degli impianti per il ponte dell’Immacolata.

Perturbazione che nel corso della notte si sposterà verso il centro Italia e che colpirà le regioni tirreniche, ma anche la dorsale appenninica di Marche, Abruzzo e Lazio dove nella mattinata di domani sono attese delle nevicate anche di modesta intensità.

 

Nevicate in arrivo sull'Appennino centrale

Nevicate in arrivo sull’Appennino centrale. In allegato le precipitazioni nevose previste dal centro di calcolo ECMWF sulla dorsale

Il centro di calcolo ECMWF stima delle nevicate che tra le Marche, il Lazio, l’Abruzzo e il Molise, potranno risultare anche intense specie nella prima parte della mattinata di domani.

Le temperature saranno basse da consentire alla dama bianca di scendere inizialmente fin sotto i 1300 metri di quota, per poi salite entro metà giornata attorno ai 1500 metri e localmente più in alto tra il basso Abruzzo e il Molise.

Gli accumuli sui settori occidentali potranno risultare anche corposi, tanto da essere stimati anche tra i 20/30 centimetri di neve fresca a partire dai 1500 metri.

Una perturbazione che risulterà piuttosto veloce, tanto che le giornate di mercoledì e giovedì risulteranno più stabili e soleggiate prima di un nuovo ed ipotetico peggioramento previsto per il fine settimana.

Proprio di quel peggioramento previsto per l’8 di dicembre dovremo riparlarne, perchè rispetto ai primi aggiornamenti sembrerebbe che tutta la struttura depressionaria possa andare ad interessare le Isole Baleari e la Sardegna invece di portare forte maltempo sulle nostre regioni.

In questo caso l’Appennino rimarrebbe sotto effetto di correnti secondarie da est, in un contesto climatico piuttosto freddo che consentirebbe anche ai cannoni ad innevamento artificiale di venire azionati.

Nevicate in arrivo sull’Appennino centrale nella giornata di domani, con accumuli anche modesti specialmente sui settori occidentali. E chissà che con le basse temperature previste per i prossimi giorni, gli impianti non possano pensare di aprire nel prossimo week-end-

Comments (No)

Leave a Reply