Neve sull’Appennino centrale in arrivo, gli accumuli previsti dalle 18 di questa sera fino a venerdì

Neve sull’Appennino centrale in arrivo. Diamo uno sguardo all’evoluzione meteorologica per le prossime ore e gli accumuli nevosi previsti sulle nostre montagne.

NEVE SULL’APPENNINO CENTRALE NELLE PROSSIME ORE, ECCO GLI ACCUMULI AL SUOLO STIMATI DAL CENTRO DI CALCOLO EUROPEO IN 24 ORE

Le condizioni meteo torneranno a peggiorare sulla nostra Penisola e questa volta ad essere interessate saranno soprattutto le nostre regioni centro meridionali.

Non si tratterà di una grande perturbazione, ma di un fronte freddo che sconfinerà sulle nostre regioni centro meridionali dando luogo ad una forte instabilità meteorologica capace di garantire delle nevicate sulle nostre montagne appenniniche.

Anche in questo caso non sarà da aspettarsi grandi accumuli nevosi al suolo, ma delle precipitazioni che potrebbero risultare in ogni modo moderate e rivestire di bianco nuovamente le nostre montagne a partire dai 1500 metri di quota.

NEVE PREVISIONI, ECCO LA STIMA DEGLI ACCUMULI NEVOSI AL SUOLO PER IL CENTRO DI CALCOLO EUROPEO

Neve sull'Appennino centrale , in arrivo delle nevicate

Neve sull’Appennino centrale , in arrivo delle nevicate

Le precipitazioni più corpose come spesso accade con questi peggioramenti potrebbero verificarsi in particolar modo sui rilievi del Gran Sasso e della Majella, dove le stime nivometriche vedono probabili accumuli nevosi al suolo anche superiori ai 20 centimetri in 24 ore.

Ricordiamo che le temperature non risulteranno così basse, perchè l’aria fredda inizierà ad entrare in modo più netto verso la fine della ‘perturbazioni. Inizialmente dunque la quota neve si attesterà a partire dai 1700 metri scendendo poi verso i 1500 e localmente più in basso.

Non c’è da aspettarsi dunque grandi cose, se non un’imbiancata sui rilievi più elevati della nostra dorsale appenninica centrale. Anche le aree occidentali accumuleranno qualche centimetri, sebbene la visione del centro di calcolo europeo risulta in termini di precipitazioni la più ottimistica.

In questo contesto è pertanto attesa della neve sull’Appennino Laziale, Abruzzese e Campano. Tra la tarda serata e la prima mattinata di domani, i fiocchi di neve torneranno ad imbiancare anche l’alto Molise. Capracotta, quota 1421 metri sopra il livello del mare, potrebbe tornare a vestirsi di bianco.

RAPIDO MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI METEO DA VENERDI’

Come specificato in più occasioni, le condizioni meteo andranno velocemente migliorando già a partire dalla prima mattinata di domani. Il maltempo lascerà spazio ad una rimonta piuttosto importante da parte dell’alta pressione, che ci terrà compagnia almeno fino al 20 del mese di dicembre.

I movimenti successivi saranno tutti quanti da valutare, anche se al momento il freddo sembrerebbe allontanarsi sempre di più a causa di un anticiclone invadente che si porterà anche sull’Europa orientale rispedendo al mittente i tentativi da parte dell’aria gelida di avvicinarsi al territorio europeo.

Temperature dunque in generale rialzo dal prossimo fine settimana, con condizioni che si manterranno più o meno stabili ovunque e lo saranno almeno fin sotto il periodo natalizio.

Intanto prima di questa fase piuttosto poco dinamica che ci condizionerà nei prossimi giorni, avremo il passaggio di questa veloce perturbazione che porterà della neve sull’Appennino centrale e ridarà almeno momentaneamente alle nostre montagne una sembianza invernale.

Per quel che accadrà successivamente ci aggiorneremo nuovamente nei prossimi giorni.

Comments (No)

Leave a Reply