Neve previsioni, cambia tutto dopo la Befana: arriva la neve in Appennino

Neve Previsioni, con l’arrivo della nuova settimana cambia scenario in Appennino con la neve che potrebbe tornare sulle nostre montagne in modo anche modesto.

NEVE PREVISIONI, CAMBIA TUTTO IN APPENNINO CON LA NEVE CHE POTREBBE TORNARE A FARE LA SUA COMPARSA SULLE NOSTRE MONTAGNE

Neve Previsioni, con il nuovo anno si torna a parlare di possibile arrivo della neve sulle nostre montagne dell’Appennino fino ad oggi senza neve.
Il 2022 si è concluso come peggio non poteva, con un potente anticiclone che ha condizionato il tempo in modo negativo sulle nostre montagne e su gran parte della nostra Penisola. La conseguenza sono state delle giornate di sole, con temperature molto elevate e notevolmente superiori alle medie del periodo.

Tale situazione è frutto anche di un approfondimento del Vortice Polare, che rimarrà anche da proiezioni molto compatto anche nel medio e lungo termine ma che potrà favorire il passaggio di qualche veloce perturbazione a tratti anche fredda capace di poter portare neve sulle nostre montagne.

Vediamo quale potrebbe essere l’evoluzione dei prossimi giorni inquadrata dai principali centri di calcolo matematici.

Neve Previsioni, arriva la neve sulle nostre montagne

Neve Previsioni, arriva la neve sulle nostre montagne con una perturbazione che renderà probabilmente il paesaggio invernale in Appennino

Le varie elaborazioni modellistiche mostrano come ad inizio della prossima settimana un fronte perturbato possa effettivamente risultare interessato a coinvolgere la nostra Penisola da nord a sud.

Rimarchiamo il fatto che si tratta sicuramente di una situazione che nelle prossime ore dovrà essere definita nel dettaglio e che potrà subire anche delle ulteriori modifiche a livello previsionale.

Stando alle condizioni attuale, forti venti, pioggia e neve raggiungeranno nuovamente la nostra Penisola per quella che risulterà a tutti gli effetti la prima perturbazione di questo 2023.

Stando così la situazione già da lunedì la neve potrebbe tornare a cadere sull’Appennino settentrionale a quote inferiori ai 1200 metri di quota, e su quello centrale tra i 1300 e i 1400 con quota neve in abbassamento entro le ore notturne della giornata.

Mentre il fronte si posterà verso sud, portando martedì neve sull’Appennino meridionale anche a 1200 metri, le temperature saranno in ulteriore abbassamento tanto da favorire sull’Appennino centrale possibili precipitazioni fin sui 900 metri di quota.

La situazione tuttavia sarà da valutare, come dicevamo in precedenza, nelle prossime ore.

E’ presto attualmente per definire anche quali potrebbero risultare gli accumuli nivometrici al suolo, anche perchè vi sono due scenari lievemente differenti tra i principali Global Model ma che in termini di precipitazioni favorirebbero una differenza notevole.

Quel che è certo che almeno momentaneamente quel corposo anticiclone che in questi giorni ha portato sole e tanto caldo, verrà smantellato da una veloce perturbazione che porterà pioggia, vento e neve sulla nostra Penisola, quanto meno rendendo nuovamente il paesaggio almeno dal sapore invernale.

Le Neve previsioni verranno aggiornate nelle prossime ore e nei prossimi giorni per i dettagli precipitativi che vedranno, semmai, coinvolte le nostre aree appenniniche.

Nella speranza che le precipitazioni possano risultare corpose vi lasciamo ai prossimi aggiornamenti, dove parleremo anche delle possibili aperture delle stazioni degli sport invernali.

Comments (No)

Leave a Reply