Neve 3 Gennaio: tutto l’Appennino sotto la neve, attesi accumuli ingenti in Abruzzo

L’ondata di gelo si sta intensificando e nel corso delle prossime ore tutto il Centro Sud farà i conti con un brusco crollo termico e una decisa intensificazione delle correnti settentrionali, che saranno un pò la prerogativa principale (insieme alle nevicate) di questa breve, ma intensa irruzione artica. Nel dettaglio ecco le previsioni per la giornata di domani, venerdì 3 Gennaio:

Maltempo intenso soprattutto sulle regioni del versante Adriatico, ove fin dalla mattinata ritroveremo condizioni di spiccata instabilità; nevicherà su Marche, Abruzzo e Molise fin verso coste e pianure, mentre in Appennino ci aspettiamo apporti cumulativi via via sempre più ingenti, soprattutto per quel che riguarda il settore interno dell’Abruzzo. Tra la sera e la notte fenomenologia in sensibile accentuazione, con nevicate forti e freddo a tratti pungente. Andrà meglio sui settori occidentali peninsulari, ove qualche nube in sfondamento da est apporterà della diffusa variabilità in prossimità delle aree appenniniche.

Neve anche sulle regioni meridionali fino a quote basse o molto basse; fenomeni che ritroveremo diffusi fin dalla mattinata e che tenderanno poi a persistere, intensificandosi, nel corso della notte. In questa fase non escludiamo possibili fiocchi coreografici fin sulla città di Napoli, mentre nevicherà a tratti anche in pianura sui settori orientali dell’Appennino. In queste aree, comunque, la quota neve si attesterà mediatamente tra 100 e 300 metri.