Previsioni

Un’intensa perturbazione atlantica ha raggiunto la nostra Penisola e nel corso delle prossime ore porterà forti piogge e temporali soprattutto in Sardegna, estremo Nord Est e regioni del versante tirrenico, ove son previsti ingenti quantitativi di pioggia. I venti si intensificheranno dai quadranti occidentali, rendendo i rispettivi mari molto mossi o agitati. L’aria inizialmente mite relegherà la quota neve al di sopra dei 1000 metri sulla dorsale appenninica, mentre sulle Alpi son previsti accumuli ingenti fino a bassa quota. Domani irromperà aria più fredda e il limite delle nevicate si abbasserà in maniera drastica; le temperature crolleranno e si attiveranno forti venti da nord, con clima invernale in gran parte del Centro Nord. Ma ecco il focus neve per la giornata di giovedì 28, partendo dall’Appennino settentrionale.

APPENNINO SETTENTRIONALE – Giornata dalle caratteristiche pienamente invernali, con tempo instabile, freddo e particolarmente ventoso. Al mattino neve debole sull’Appennino tosco-emiliano a partire dai 700 metri, con le precipitazioni che tenderanno gradualmente ad esaurirsi e ad estendersi verso il resto del settore, fin sull’Appennino romagnolo. Qui nevicherà fino al pomeriggio a quote via via sempre più basse, tant’è che i fiocchi si spingeranno localmente fin sotto i 500 metri. In serata rasserena da ovest quasi ovunque, ultime deboli nevicate sui rilievi romagnoli ma a quote più alte, in generale al di sopra dei 600-700 metri. Clima freddo.

28 dic app sett

APPENNINO CENTRALE – Giornata di moderato/forte maltempo un pò ovuque, con nevicate fin dal mattino sull’Appennino umbro-marchigiano fino a quote collinari, mediamente tra i 400 e i 600 metri. Tra il pomeriggio e la sera i fenomeni tenderanno ad accentuarsi e si estenderanno gradualmente anche all’entroterra laziale e all’Appennino abruzzese, qui con nevicate oltre i 600-700 metri di quota. Tra la sera e la notte fenomeni in progressiva attenuazione, con solo le ultime deboli nevicate tra Abruzzo e nord del Molise al di sopra dei 500-600 metri. Giornata fredda, temperature in forte calo e tesi venti da nord ovunque.

28 dic app cen

APPENNINO MERIDIONALE – Maltempo fin dal mattino tra Campania, Basilicata occidentale e Calabria, con neve sull’Appennino tra 900 e 1100 metri. Nel corso della giornata migliora sulla Campania, con i fenomeni che si concentreranno soprattutto sul settore calabrese, ove continuerà a nevicare al di sopra dei 1000 metri su Sila ed Aspromonte. Nella notte quota neve in leggero calo fin sui 900 metri, ma con precipitazioni che tenderanno gradualmente ad indebolirsi. Temperaure in calo, clima freddo tipicamente invernale.

28 dic app mei

Related Posts