Dalla sabbia alla neve in Appennino, tra pomeriggio e sera qualche fiocco fin sotto i 1600 metri

Dalla sabbia alla neve in Appennino, tra il pomeriggio e la serata odierna qualche fiocco arriverà ad imbiancare le montagne della dorsale centrale.

DALLA SABBIA ALLA NEVE IN APPENNINO, DAL POMERIGGIO FIOCCHI FIN SUI 1600 METRI. ECCO LE PREVISIONI

Dalla sabbia alla neve in Appennino, ecco le previsioni

Dalla sabbia alla neve in Appennino, ecco le previsioni

Il grande caldo che sta interessando la nostra Penisola pian piano è destinato a recarsi altrove, almeno per qualche ora e grazie al passaggio di un fronte freddo che causerà anche un sensibile abbassamento delle temperature.

La mappa in allegato mette in evidenza le precipitazioni nevose previste sulla dorsale nelle ore serali della giornata, con qualche centimetro di neve fresca che potrebbe cadere fin sui 1600 metri di quota o localmente più in basso.

UNO SGUARDO AL PROFILO TERMICO DELLE PROSSIME ORE

Si passerà dalla +14°C a 850 hpa della giornata di domenica alla +3°C che oggi pomeriggio sarà diffusa in tutto l’Appennino centrale.

temperature in Appennino, ecco le previsioni

Temperature in appennino, intenso calo delle temperature nelle prossime ore

Il centro di calcolo ECMWF mette in evidenza proprio quanto da noi poco fa evidenziato, una +3°C entro il pomeriggio abbraccerà tutta la dorsale appenninica centrale.

Il maltempo sarà accompagnato da forti venti, temporali e possibile attività elettrica. La quota neve in partenza inizialmente dai 2000 metri di quota è destinata a scendere in modo anche piuttosto repentino portandosi attorno ai 1600 metri e localmente più in basso.

Anche la giornata di domani si manterrà instabile, con qualche residua precipitazione nevosa in Appennino sempre a quote comprese tra i 1600 e i 1800 metri, o localmente anche più in basso.

Va specificato che, ad esempio, secondo il centro di calcolo americano, nella serata odierna la quota neve potrebbe toccare quote al di sotto di 1500 metri.

DOVE SARANNO POSSIBILI DELLE NEVICATE?

Le precipitazioni più intense si verificheranno sull’Appennino centrale, in particolare tra le Marche, il Lazio, l’Abruzzo e il Molise con le montagne della catena del Gran Sasso d’Italia ma in particolare quelle dei settori occidentali (Parco Regionale Sirente Velino e Monte Terminillo), che potranno tornare domani a mostrarsi nella loro versione invernale.

ONDATA DI CALORE IN ARRIVO NEI PROSSIMI GIORNI

Questa situazione durerà appena pochi giorni perchè già dalla metà della settimana, una intensa ondata di caldo potrebbe interessare le nostre regioni e ricordarci che la stagione estiva è ormai alle porte.

E’ ancora presto per parlare degli effetti che essa potrebbe avere, ma sembrerebbe che la fase calda potrebbe risultare molto più simile all’estate che alla primavera.

Quel che è certo è che nelle prossime ore andrà via la sabbia lasciando spazio a piogge, temporali e neve in Appennino.

Dalla sabbia alla neve in Appennino in poche ore .

Comments (No)

Leave a Reply