Cambiamento meteo? Per il centro di calcolo europeo se ne parla dopo metà febbraio

Cambiamento meteo? Come facciamo ogni settimana, in base alle emissioni deterministiche del centro di calcolo europeo proviamo a descrivere la situazione meteorologica tendenzialmente prevista-

CAMBIAMENTO METEO? SECONDO IL CENTRO DI CALCOLO EUROPEO SE NE PARLA DOPO LA META’ DEL MESE DI FEBBRAIO

Cambiamento meteo? Quando potrebbe sbloccarsi la situazione?

Cambiamento meteo? Quando potrebbe sbloccarsi la situazione?

Al momento non ci sono buone notizie per gli amanti dell’inverno e della neve, che almeno per i prossimi 7/10 giorni dovranno continuare a fare i conti con temperature al di sopra delle medie del periodo.

Ogni settimana prendiamo in considerazione le emissioni del centro di calcolo europeo, che elabora le anomalie termiche previste nel corso delle settimane successive.

Onestamente parlando, purtroppo, fino ad oggi, questi scenari sono stati spesso confermati anche con grande distanza temporale e in particolare in situazioni dove ad essere prevista è l’alta pressione.

Anche i movimenti a scala europea non evidenziano importanti cambi di scenari, al contrario è presumibile che oltre a questa settimana anche la prossima possa venire condizionata da temperature al di sopra delle medie stagionali.

Non resta allora che dare uno sguardo al lungo termine, pertanto parliamo di situazioni che ad oggi hanno ben poca attendibilità se considerate in modo specifico, mentre risultano da tenere in considerazione se descriviamo possibili fasi di cambiamento previste.

Dopo un netto sopra media che è visto perdurare almeno fino al 12 del mese di febbraio, ECMWF da qualche uscita deterministica inizia ad evidenziare possibili cambiamenti intorno al periodo di San Valentino per il territorio europeo.

Rammentiamo che se dovessimo giudicare le mappe per quello che sono ad oggi, per la nostra Penisola una mutazione degli scenari meteo potrebbe avvenire solamente dopo la metà di febbraio.

Quel che invece va messo in evidenza, come alcune forzanti estranee a questa uscita determinista mostrano la possibilità di avere tra la seconda e la terza decade dell’ultimo mese dell’inverno meteorologico, degli anticicloni che potrebbero tornare ad estendersi verso le alte latitudini.

Per questo motivo nel corso della settimana 12-19 di febbraio, aria più fredda potrebbe raggiungere il territorio europeo e in questa occasione magari potranno riaffacciarsi anche delle piogge sull’Europa centro occidentale.

Maltempo Italia, possibile ritorno della pioggia in seconda decade

Maltempo Italia, possibile ritorno della pioggia in seconda decade 12/19 febbraio. 

Questa situazione che vedete evidenziata dalla mappa è proprio quella che abbiamo descritto, mentre la FIGURA 1 commentata precedentemente fa riferimento alla settimana successiva al 19 di febbraio.

La tendenza meteo tuttavia va presa per quello che è, pertanto tenendo in considerazione che la distanza temporale è molto elevata e che può essere soggetta anche ad importanti cambiamenti.
Quel che appare invece certo, è che l’alta pressione non mollerà la presa almeno fino alla seconda settimana di febbraio.

In sintesi: cambiamento meteo? Quando? Al momento possiamo solamente parlarne e sperare che quanto mostrato dalle mappe del centro di calcolo europeo sia veritiero, sebbene non danno certezza del ritorno del freddo in Italia ma ipotizzano una situazione che può tornare ad essere più dinamica.

 

Comments (No)

Leave a Reply