Calo termico e temporali tra domenica e inizio settimana ma nuova rimonta africana all’orizzonte

Calo termico e temporali spezzeranno l’egemonia della forte alta pressione che in questi giorni ha interessato la nostra Penisola. E’ attesa una importante diminuzione delle temperature.

CALO TERMICO E TEMPORALI, NELLE PROSSIME 26-72 ORE TEMPO IN PEGGIORAMENTO AL CENTRO NORD

Calo termico e temporali, nelle prossime ore maltempo

Calo termico e temporali, nelle prossime ore maltempo. Via l’alta pressione, l’aria torna ad essere respirabile

La settimana è stata condizionata da tempo stabile e soleggiato, ma con trasporto della polvere sahariana dal deserto che ha contribuito ad offuscare i cieli di tutta Italia.
Un fenomeno che ha fatto molto discutere, soprattutto chi fino ad oggi non aveva mai fatto caso a questo processo fisico che spesso si verifica anche in inverno.

Una saccatura di aria fredda era sprofondata su Libia e Marocco, causando una contro risposta di correnti umide e miti che hanno portato verso l’Europa centro orientale grandi quantitativi di polveri desertiche.

Queste a grandi linee è la spiegazione del motivo per cui in questi giorni il sole è stato in camicia.

TEMPORALI IN ARRIVO, MA ALTA PRESSIONE AFRICANA NUOVAMENTE ALL’ORIZZONTE

Per un’alta pressione che va c’è una fase di maltempo che arriva, ad esempio nelle prossime ore una goccia fredda causerà un netto abbassamento delle temperature che sarà responsabile si della pulizia dell’aria ma anche del ritorno delle piogge e dei temporali specie al centro nord Italia.

Da domani violente precipitazioni potranno interessare tutto il Nord, ma anche la dorsale appenninica specie nelle ore pomeridiane della giornata. Tra lunedì e martedì le temperature potrebbero risultare ancora più basse, grazie ad un maggior contributo di aria nord atlantica che dilagherà un po’ su tutta la nostra Penisola.
In questo frangente non è escluso che il maltempo, specie tra lunedì e martedì, possa raggiungere anche le aree del versante tirrenico ma su questo ci torneremo prossimamente.

Maltempo che tuttavia non durerà molto, perchè i centri deterministici intravedono nuovamente una fase di tempo stabile e molto mite dovuta ancora una volta all’alta pressione nord africana che tra la fine di giugno e gli inizi di luglio potrebbe abbracciare in modo deciso nuovamente le nostre regioni.

La situazione è ancora in evoluzione ma sembra andarsi a delineare, tuttavia nei prossimi due giorni avremo i dettagli della futura evoluzione meteo.

Intanto quel che possiamo dire è che calo termico e temporali tra domani e martedì interesseranno la nostra Penisola contribuendo ad un intenso calo delle temperature. Uno scenario quindi completamente ribaltato rispetto a quello dei giorni scorsi.

Comments (No)

Leave a Reply