Previsioni
Caldo africano ad oltranza

Una nuova ondata di caldo africano sta per giungere in queste ore sulla nostra Penisola e causerà delle temperature eccezionali per il periodo.

TEMPERATURE ECCEZIONALI PER IL PERIODO IN ARRIVO SULLA NOSTRA PENISOLA, GRAZIE AD UNA ONDATA INTENSA DI CALDO AFRICANO

Il mese di maggio era cominciato sotto l’influenza di correnti più fredde, che inizialmente avevano anche portato una recrudescenza dell’inverno fino ai primi week-end del mese. Successivamente si è verificato un notevole cambio di passo, con l’alta pressione che ha cominciato a portare i primi veri caldi di stagione talvolta anche così intensi da sembrare più estivi che primaverili.

Nelle prossime ore tuttavia avremo una escalation da parte del caldo grazie all’alta pressione africana che si estenderà un po’ in tutta l’Europa occidentale, causando delle temperature da record inizialmente sulla Spagna dove verranno raggiunti e superati facilmente anche i +40°C. In modo successivo e specie tra domenica e lunedì i valori di temperatura più elevati in quota interesseranno un po’ tutta la nostra Penisola con le regioni del versante tirrenico che dovranno fare i conti con una ondata di caldo dai connotati tardo estivi.

Caldo africano in arrivo
Una intensa ondata di caldo africano raggiungerà la nostra Penisola, portando delle temperature notevolmente elevate per il periodo su gran parte della nostra Penisola. Come è possibile osservare dalla mappa in allegato verranno raggiunti e superati i +20°C alla quota di 850 hpa, più o meno 1500 metri di quota. Questo significa che specie nelle aree interne del centro sud Italia potranno essere raggiunti facilmente i +40°C

Una intensa ondata di caldo africano raggiungerà la nostra Penisola, portando delle temperature notevolmente elevate per il periodo su gran parte della nostra Penisola. Come è possibile osservare dalla mappa in allegato verranno raggiunti e superati i +20°C alla quota di 850 hpa, più o meno 1500 metri di quota. Questo significa che specie nelle aree interne del centro sud Italia potranno essere raggiunti facilmente i +40°C.

Continuerà quindi la siccità e l’emergenza ad essa annessa, visto che in questi mesi le piogge non sono mai intervenute sulla nostra Penisola per tentare di mitigare lievemente la situazione già grave nell’inverno che è stato condizionato a sua volta da poche perturbazioni e fenomeni piovosi e nevosi.

Sebbene nella prossima settimana comincia a vedersi la possibilità di un veloce cambiamento di queste condizioni meteo, ricordiamo che lo sviluppo di intensi temporali localizzati non servirà a ribaltare una situazione al momento compromessa. Quello che sarebbe necessario per cambiare lievemente il quadro della emergenza, sarebbero delle piogge ben distribuite su vasta scala capaci di andare a a colmare il deficit pluviometrico che si è creato in questi mesi.

La stagione è cominciata dunque sotto gli effetti di una pesante siccità destinata a continuare almeno nei prossimi giorni, e se dovesse andare avanti in questo modo il rischio che sotto il punto di vista pluviometrico questa stagione possa risultare tragica è molto concreto.

Come ribadito in precedenza nelle prossime ore il caldo africano e l’afa ad esso connessa raggiungeranno la nostra Penisola portando valori anche record per il mese di maggio su gran parte delle nostre regioni.

Related Posts