Arriva la neve in Appennino fino a quote di media montagna, ecco le visioni dei principali centri di calcolo

Arriva la neve in Appennino, domani una nuova perturbazione riporterà la neve sulle nostre montagne e risulterà più o meno meritocratica in tutta la dorsale.

NEVE IN ARRIVO IN APPENNINO FINO ALLE QUOTE DI MEDIA MONTAGNA, ECCO LE PREVISIONI SECONDO I PRINCIPALI CENTRI DI CALCOLO DETERMINISTICI

Una nuova perturbazione nella giornata di domani approccerà la nostra Penisola, dapprima riportando maltempo sulle regioni settentrionali e poi estendendosi verso quelle centro meridionali.

Questa volta si tratterà di un peggioramento delle condizioni del tempo a carattere freddo, con il ritorno della pioggia, dei temporali e della neve in montagna. Neve che in questa stagione è purtroppo sempre mancata, lasciando spazio a condizioni meteorologiche e climatiche davvero eccezionali.

Probabilmente la stagione invernale, che climaticamente si considera da dicembre a febbraio, risulterà o la più calda di sempre o la seconda dall’inizio delle rilevazioni.

Il mese di marzo lascia aperta qualche speranza, soprattutto lascia immaginare che la stagione possa concludersi in un modo differente rispetto a come è cominciata e trascorsa per parte della stagione.

Neve in arrivo in Appennino, ecco le stime pluviometriche per la giornata di domenica

Neve in arrivo in Appennino, ecco le stime pluviometriche per la giornata di domenica

Un vortice depressionario scivolerà sui nostri mari richiamando a se correnti di aria via via più fredda. La giornata di domenica sarà condizionata da spiccato maltempo sul nord ovest già dalla mattinata, con tanta neve su Piemonte e rilievi della Liguria. Sulle Alpi occidentali saranno possibili accumuli anche superiori al metro a partire dai 1200/1300 metri di quota.

IN GIORNATA PEGGIORA IL TEMPO IN APPENNINO E ARRIVA LA NEVE

Il maltempo in arrivo sarà accompagnato da un momentaneo rialzo delle temperature, ma che verrà sobbalzato via con l’arrivo del fronte freddo che porterà dal pomeriggio delle nevicate diffuse tra la Toscana, l’Umbria, le Marche, l’Abruzzo, Lazio, l’Umbria, il Molise e la Campania.

Le nevicate saranno diffuse a partire dalle ore serali di domani e risulteranno anche moderate o forti in particolare tra il Lazio e l’Abruzzo versante occidentale dove oltre i 1500 metri potranno accumularsi anche oltre 20/30 cm di neve fresca.

Entro le ore serali della giornata la quota neve si abbasserà sensibilmente, con le nevicate che potranno verificarsi anche a quote tra i 900 e i 1000 metri.

Anche a Capracotta la dama bianca tornerà a farsi vedere, ma in particolare lo farà in tutte gli impianti di sci in questa stagione in forte crisi per la mancanza totale di neve.

Il tempo poi continuerà a mantenersi instabile al centro sud Italia, con delle nevicate che potranno interessare ancora i rilievi appenninici almeno fino alla giornata di mercoledì. Per il dopo è da valutare se potranno arrivare altre perturbazioni capaci di causare ulteriori nevicate sulle nostre montagne.

Con l’aggiornamento di domani entreremo nel dettaglio previsionale, e vedremo quanti centimetri di neve verranno stimati dai principali centri di calcolo deterministici.

Arriva la neve in Appennino e da lunedì le nostre montagne, anche se con estremo ritardo torneranno a mostrarsi in una veste assolutamente invernale tanto mancata fino ad oggi.

Comments (No)

Leave a Reply