Medio-lungo termine Previsioni

Quella di domenica è stata una giornata che ha visto riproporsi con decisione condizioni di forte maltempo su gran parte dell’Italia. Non solo le piogge e i temporali, ma anche il vento ha creato più di qualche disagio, soprattutto al Sud, senza contare che l’Appennino centrale ha nuovamente visto imbiancarsi le cime medio-alte, come testimoniato dalle tantissime foto inviateci dai nostri reporter.

E’ finita qui? Neanche per idea! Ieri vi abbiamo già anticipato un nuovo guasto del tempo previsto per l’inizio di questa settimana, in particolar modo tra martedì e mercoledì, quando un vortice di bassa pressione, in graduale approfondimento sui nostri mari orientali, si porterà dal medio versante Adriatico verso le regioni meridionali peninsulari, scatenando forte maltempo, venti intensi da est/nord-est e conseguente abbassamento delle temperature per l’ingresso di aria fredda.

Il calo termico indotto dalle correnti settentrionali, permetterà il ritorno di forti nevicate soprattutto sulla dorsale appenninica centrale, tra Lazio, Abruzzo e Molise, ove proprio tra martedì e mercoledì ci attendiamo accumuli nevosi anche di una certa consistenza al di sopra dei 1100/1200 metri, con punte che in alcune zone potrebbero facilmente superare i 50-60 cm. Quota neve più alta per quel che concerne invece l’Appennino meridionale, ove gli accumuli risulteranno meno importanti.

neve
Accumuli nevosi previsti tra martedì e mercoledì. Fonte Lamma Toscana

 

Related Posts