Previsioni

La situazione meteorologica su larga scala appare ancora abbastanza bloccata, e tale rimarrà almeno fino ai primi giorni di gennaio.

L’alta pressione continua a manifestarsi piuttosto invadente sulla nostra Penisola, con le irruzioni di aria fredda che continuano a scivolare sull’est Europa.

Tuttavia tra il 28 e il 30 dicembre, degli impulsi instabili accompagnati da aria più fredda proveniente dall’est europeo riusciranno a raggiungere le nostre regioni del medio/basso versante adriatico e sud Italia.

as

In particolare sarà possibile avere qualche debole precipitazione al ridosso della catena appenninica. Qualche debole nevicata indotta dallo stau potrebbe verificarsi, tra Abruzzo, Molise, Calabria, Puglia e Basilicata.

Le temperature saranno in calo sia nei valori massimi che nei minimi. Situazione per ora momentanea che vedrà successivamente l’alta pressione tornare piuttosto invadente sulla nostra Penisola, almeno fino ai primi giorni del mese di gennaio quando ci attendiamo un cambiamento.

Ne riparleremo..

Related Posts