Webcam Campo Imperatore, dopo la neve torna il sole sul Gran Sasso ma non basta

Webcam Campo Imperatore, la perturbazione è ormai giunta al termine e anche a Campo Imperatore sono caduti circa 10/15 centimetri di neve fresca.

WEBCAM CAMPO IMPERATORE, LA NEVE E’ TORNATA MA L’APERTURA APPARE ANCORA LONTANA

Le condizioni meteo dopo il veloce peggioramento che ha portato delle nevicate in montagna, sta per lasciare spazio a due giorni di tempo stabile e soleggiato. La giornata odierna è stata condizionata da discreto maltempo, che ha causato delle nevicate anche di moderata intensità sulla montagna più elevata dell’Appennino.

Tuttavia la neve accumulata nei giorni scorsi e quella scesa oggi, probabilmente non basteranno per far pensare agli impiantisti di cominciare a lavorare il manto nevoso presente al suolo.

Webcam Campo Imperatore, è tornata la neve ma non basta

Webcam Campo Imperatore, è tornata la neve sul Gran Sasso ma non basta per far ipotizzare ad una apertura

Come è possibile vedere dalle immagini delle webcam, tutto il comprensorio di Campo Imperatore è stato innevato da circa 10/15 centimetri di neve fresca. Tuttavia nelle prossime ore non sembrerebbero essere attese nuove ed ulteriori precipitazioni nevose, sebbene le temperature si manterranno piuttosto fredde fino alle basse quote.

Ricordiamo che il Gran Sasso, a differenza delle altre stazioni sciistiche, non è in possesso di cannoni per l’innevamento artificiale, pertanto con grande probabilità bisognerà attendere un nuovo peggioramento capace di riversare al suolo ancora diversi centimetri di neve.

Ricordiamo che l’area di Campo Imperatore, è soggetta a forti venti di tempesta ma anche a grandi nevicate che nell’arco di poche ore nel periodo invernale sono capaci di riversare al suolo molti centimetri di neve fresca.

OVINDOLI MONTE MAGNOLA, CAMPO FELICE E ROCCARASO, APERTURA DIFFICILE PER L’IMMACOLATA

Difficile la situazione anche per le stazioni di Ovindoli Monte Magnola, Campo Felice e Roccaraso, dove anche qui la neve non è caduta in grandi quantità. Al contrario al suolo specie nell’area di Ovindoli si sono riversati una ventina di centimetri di neve fresca, che da soli non saranno certamente in grado di fare ipotizzare ad una apertura per la giornata dell’Immacolata.

La stazione che è andata peggio in termini di precipitazioni con questo peggioramento è stata Roccaraso, dove si è verificata appena una imbiancata e nemmeno a quote così basse.

La nota positiva è che nei prossimi giorni e in particolare nel corso delle prossime notti, le temperature risulteranno piuttosto basse e pertanto specie tra Ovindoli, Campo Felice e Roccaraso potranno essere azionati i cannoni ad innevamento artificiale.

La Ovindoli Monte Magnola tra le tre appare quella messa un po’ meglio, anche se come ripetuto precedentemente la neve caduta non è molta.

Attenderemo in ogni caso eventuali comunicazioni da parte dei canali ufficiali della stazione.

NEVICATE HANNO INTERESSATO TUTTO L’APPENNINO DA NORD A SUD

Le nevicate hanno interessato l’Appennino da nord a sud, via via salendo sempre più di quota ma risultando a tratti anche modeste. Sull’Appennino settentrionale stazioni come Cimone, Doganaccia, Corno Alle Scale e Abetone puntano ad aprire in data 8 dicembre, favoriti da una nevicata che sabato scorso già gli aveva permesso di accumulare al suolo qualche centimetro di neve.

La Webcam Campo Imperatore è tornata a vestirsi di bianco e il Gran Sasso a mostrarci la sua versione invernale, anche se per l’apertura degli impianti probabilmente bisognerà ancora pazientare.

Comments (No)

Leave a Reply