News
Webcam Appennino, sabbia in sospensione nei nostri cieli

Uno spettacolo particolare questa mattina dalle Webcam Appennino con i cieli che si sono tinti di giallo a causa della sabbia arrivata direttamente dal deserto del Sahara.

WEBCAM APPENNINO, SPETTACOLO PARTICOLARE DOVUTO ALLA SABBIA IN SOSPENSIONE SUI NOSTRI CIELI

Condizioni molto particolari questa mattina appaiono nei nostri cieli, soprattutto se si guardano le webcam del nostro Appennino; dove è facile accorgersi della speciale situazione meteorologica che in queste ore sta interessando la nostra Penisola.

Una alta pressione africana molto sviluppata già dalla giornata di martedì sta interessando la Penisola Iberica, dove sono tornate delle piogge dopo mesi e mesi di siccità. A fare il giro del web erano state le immagini delle montagne dei Pirenei tinti di rosso, a causa del pulviscolo di sabbia riversatosi al suolo e che ha reso il paesaggio eccezionale per quelle latitudini.

Webcam Appennino mostrano sabbia in sospensione nei cieli
Le webcam dell’Appennino questa mattina mostrano la sabbia in sospensione nei nostri cieli, tanto da rendere il paesaggio molto particolare

Quella presente nell’immagine è la webcam di poco fa che immortala la stazione degli sport invernali di Ovindoli, dove è visibile il contrasto della neve con quello del cielo apparentemente tendente al giallo o al rosa; che evidenzia la situazione che poco fa abbiamo accuratamente descritto.

Webcam Appennino, sabbia in sospensione nei nostri cieli
La webcam di Campo Imperatore mostra la sabbia in sospensione nei nostri cieli, con il sole che rimane offuscato

La webcam di Campo Imperatore, 2100 metri sopra il livello del mare, è ancora più eclatante con il sole che rimane nascosto dietro il pulviscolo Sahariano. Ieri sera una situazione simile si è verificata anche con il sorgere della luna, che in quasi tutte le regioni in Italia non era possibile apprezzare a causa dei cieli inverosimilmente offuscati.

CAMBIA IL TEMPO NELLE PROSSIME ORE

Nelle prossime ore però il tempo cambierà nuovamente e sempre e solo sotto il profilo delle temperature, perchè il quadro precipitativo rimarrà sempre il medesimo e condizionato da una forte siccità.

Correnti di aria molto fredda provenienti dai Balcani giungeranno sulla nostra Penisola riportando delle condizioni prettamente invernali, almeno al livello di temperature, specie in Appennino, dove da domani saranno presenti nuove ed ulteriori gelate fino alle quote collinari nelle ore notturne della giornata.

Intanto la giornata odierna passerà ancora una volta più o meno sulla falsariga di quella della giornata di mercoledì, sebbene come anticipato poco fa le temperature cominceranno pian piano a scendere.

Non è escluso che il pulviscolo di sabbia in sospensione nei nostri cieli nelle prossime ore, attraverso delle debolissime piogge o nevicate in montagna, possa riversarsi al suolo rendendo la colorazione del paesaggio atipicamente rossa.

Anche nel medio e lungo termine non sono attesi grossi scossoni modellistici per un cambio di configurazioni, che possono far presumere al ritorno delle grandi piogge. Piuttosto è più verosimile che fino agli inizi del mese di aprile il trend seguito sarà sempre il medesimo.

Nelle prossime ore le Webcam Appennino mostreranno una colorazione giallo rossastra della neve sulle nostre principali vette appenniniche, sebbene il tempo è destinato a mutare diventando relativamente freddo per il periodo.

Related Posts