Vipera di Milos, il serpente più raro d’Europa

Vipera di Milos

La vipera di Milos, Macrovipera schweizeri, è uno splendido viperide endemico dell’arcipelago di Milos (Grecia): la sua presenza è infatti limitata alle isole di Milos, Kimolos, Polýaigos e Sifnos, come anticipato sulla pagina Facebook Identificazione Anfibi e Rettili.

La vipera di Milos è il serpente velenoso più raro d'Europa

Il suo status tassonomico è tuttora dibattuto, in attesa di nuovi studi genetici dedicati, di mantenere il rango specifico (in contrapposizione a quello sottospecifico come M. lebetinus schweizeri).

Più grossa e “tozza” degli esponenti del genere Vipera, la vipera di Milos è comunque tra le più piccole del suo genere, avendo misure medie tra i 60 e i 70 cm, con record in natura oltre il metro (e in cattività fino a quasi un metro e mezzo).

La sua livrea dorsale ‘tradizionale’ è indicativamente caratterizzata da un colore di fondo grigiastro con barre trasversali, di numero variabile, brune, giallastre o dorate.

Dato che questo serpente vive in molte zone diverse, il suo colore può variare molto. Il colore del dorso può essere grigio-blu, beige, marrone, verde oliva o rosato.

Spesso presenta un motivo scuro, grigio, bluastro, color ruggine o marrone, anche se questo non è sempre presente. Il motivo può essere composto da macchie, bande trasversali oppure può essere a zig-zag. Le squame sono carenate, specialmente quelle sul dorso. Questo conferisce alla Macrovipera lebetina un aspetto ruvido.

La testa è grande, triangolare e ben distinta dal collo. Il muso è arrotondato. Le squame nasali sono quasi completamente fuse in un tutt’uno con il rostrale. Le narici sono posizionate lateralmente. Gli occhi sono di medie dimensioni, con la pupilla ellittica verticale.

Comments (No)

Leave a Reply