News
I cuccioli di orso si sono smarriti e solo uno è stato salvato

La mamma e i cuccioli di orso si dividono

La Mamma e i suoi tre cuccioli di orso entrano nel cortile di un locale del comune di Hârseni a Brașov.

I cuccioli di orso si sono smarriti e solo uno è stato salvato

Mentre la madre era alla ricerca del cibo, i cuccioli di orso si sono arrampicati su un albero. Da quel momento le loro strade si sono divise.

Sfortunatamente, la gente del posto ha cacciato via mamma orsa e quando i cuccioli sono scesi dall’albero sono scappati in tre direzioni diverse e non sono più stati ritrovati.

Solo il giorno dopo, uno dei cuccioli di orso di appena tre mesi è arrivato all’AMP Libearty in una piccola gabbia; uno dei fratelli è stato purtroppo ritrovato morto e del terzo non si è più saputo nulla.

Il team del santuario ha nutrito artificialmente la piccola orfana fino a quando non è stata abbastanza grande per nutrirsi da sola. È stata battezzata con il nome Bamse e ora si sta godendo appieno la natura che il santuario AMP Libearty gli offre.

I cuccioli di orso trovano amore e competenza

I cuccioli di orso sono sempre i benvenuti. Creato in memoria di Maya, il Santuario Libearty è ora la casa di 100 orsi bruni, salvati da miserabili condizioni di vita e abusi in cattività.

Riconosciuto da molti specialisti come il più santuario etico nel mondo, il suo territorio si estende su 69 ettari di foreste di conifere situati vicino a Brasov.

Fino a quando sono arrivati al santuario, alcuni cuccioli non sapevano neanche arrampicarsi su un albero, nascondersi dal sole nelle calde giornate, o godersi acque profonde per un bagno rilassante.

Molti di loro sono stati tenuti in gabbie vicino a ristoranti, alberghi, pensioni, agriturismi vicino e stazioni di servizio, come attrazioni turistiche.

Ci sono stati anche casi di ‘amore incommensurabile’ da parte di qualcuno che, invece di lasciare che vivessero nel loro habitat naturale, preferiva tenerli dietro le sbarre.

Related Posts