News
Forti temporali in Appennino

Forti temporali e nubifragi sono in corso in queste ore in Appennino, elevata attività elettrica e grandine di grosse dimensioni.

TEMPORALI E GRANDINE IN APPENNINO, NUBIFRAGI IN MOLTE AREE

Nella notte violenti temporali hanno interessato le regioni settentrionali della nostra Penisola, con piogge anche molto intense a colpire diverse regioni. In queste ore l’instabilità meteorologica si sta invece facendo sempre più insistente sulle regioni del centro-sud Italia.

Da qualche ora sull’Appennino centrale si stanno sviluppando dei temporali, talvolta anche di modesta intensità e accompagnati da forti episodi di grandine. Dalle ore 12:00 della mattinata si segnalano i primi scrosci di pioggia, e per tutto il pomeriggio l’appennino sarà bersagliato dal maltempo.

Forti temporali in Appennino
Sono in atto forti temporali in Appennino, con frequente attività elettrica e modesti episodi di grandine. Nell’immagine radar è mostrata l’intensità dei fenomeni che sta interessando l’Appennino centrale Abruzzese, Laziale e Marchigiano. Nelle prossime ore insisterà l’instabilità.

nell’immagine radar vengono messe in evidenza le celle temporalesche che in questi momenti stanno affliggendo, in particolare, l’Appennino centrale e nello specifico le aree dell’Abruzzo, delle Marche e del Lazio dove sono segnalati anche violenti temporali accompagnati da forti grandinate e raffiche di vento.

Le aree in questo momento più interessate da questa condizione pomeridiana di maltempo sono quelle dell’Aquilano e dei confini con il Lazio, dove sono ben visibili anche delle frequenti e forti scariche elettriche.

Tale situazione si manterrà costante per tutto il pomeriggio, con possibilità ancora di piogge o temporali anche nelle prime ore serali della giornata e con un eventuale e possibile sconfinamento dei fenomeni dall’entroterra abruzzese fin verso le zone di pianura laziale.

Nel Lazio proprio in questi momenti, anche dalla città di Roma, è visibile lo sviluppo delle torri temporalesche che a pochi Km dalla Capitale stanno dando luogo ad una severa quanto intensa fase di maltempo.

Tale situazione è dovuta al momentaneo indebolirsi da parte dell’alta pressione e all’infiltrazione di correnti più fredde provenienti dai Balcani, che contribuiscono alla formazione dei temporali nelle ore pomeridiane e serali della giornata.
Anche la giornata di domani più o meno seguirà lo stesso copione odierno, con probabilità di fenomeni temporaleschi in Appennino a partire dalla tarda mattinata e in estensione alle ore serali della giornata.

Nel medio e lungo termine tuttavia cominciano ad intravedersi dei timidi segnali di possibile cambiamento sotto il profilo meteorologico e termico, che potrebbero tentare di mettere un freno a questa bollente estate che invece va a caccia di ogni record di caldo mettendo nel mirino lo storico 2003.

Le prime emissioni modellistiche, ma che ad oggi non hanno molta valenza in termini di affidabilità, evidenziano una prima e possibile rottura estiva intorno al Ferragosto e quindi; nel caso così fosse il ritorno della pioggia e dei temporali magari anche organizzati un po’ in tutte le nostre regioni. Forse è ancora presto per parlarne, ma nei prossimi giorni e nelle prossime ore la situazione meteo si farà più chiara.

Intanto non ci resta che seguire la situazione piogge e temporali in Appennino, e in azione in queste ore sulla nostra Penisola.

Related Posts