Street Art, “la Bella e la Bestia” nel Parco Nazionale d’Abruzzo: il murale che sta facendo il giro del web

Street Art, è arrivata a sorpresa una nuova opera all’interno dei confini del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise. Si tratta della “Bella e la Bestia”, la prima opera di riqualificazione “Cabine da Favola” .

STREET ART, LA BELLA E LA BESTIA ARRIVA PER LE VIE DI SCANNO. ECCO IL MURALE CHE STA FACENDO IL GIRO DEL WEB

E’ stato prodotto dall’artista Nicola D’Amico, dal titolo “La Bella e la Bestia” il murale che in queste ore sta facendo il giro di tutti i canali sociale e che è stato dipinto a Scanno nel cuore del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise.

Si tratta di un progetto chiamato “Cabine da Favola” in collaborazione tra il Parco e l’Artista che si occupa con i suoi disegni di riqualificare l’area urbana. Questo disegno è stato fatto in occasione del centenario del Parco.

Street Art, opera di riqualificazione urbana nei confini del Parco

Una nuova opera di riqualificazione urbana, street art, all’interno dei Confini del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise portata a termine dall’artista Nicola D’Amico in collaborazione con il PNALM. L’obiettivo è quello di dare vita a dei murale in tutti i borghi che aderiscono a questo progetto e per ognuno un personaggio delle fiabe differente

E’ proprio il Parco Nazionale di Abruzzo a spiegare tramite i suoi canali social l’intento del progetto, che vedrà per ogni borgo aderente a queste opere di riqualificazione la produzione di un murale dove il protagonista sarà un personaggio famoso delle storie e per ognuno differente.

Ecco allora il comunicato del PNALM:

Condividiamo con voi le prime bellissime immagini del nuovo murales realizzato a Scanno dall’artista Nicola D’Amico-Nico Unusual Art Italy.

“La Bella e La Bestia” è il titolo della prima opera del progetto di riqualificazione urbana “Cabine da Favola” di e-distribuzione in onore del Centenario del Parco, con la collaborazione del Parco.

Un progetto al quale siamo stati felicissimi di partecipare e collaborare.

Una bellissima iniziativa grazie alla quale, nei prossimi mesi, le cabine elettriche di diversi Paesi del Parco diventeranno tela per il giovane artista abruzzese cresciuto a Civitella Alfedena.

Per ora, l’accordo con Enel Distribuzione è di lavorare nei Comuni dell’Alta Valle del Sangro e del Sagittario, ma la volontà e l’impegno è anche quello di proseguire, nei prossimi anni su gli altri versanti del Parco.

“Cabine da Favola” incarnerà ogni Borgo coinvolto dal progetto nel volto di un celebre personaggio delle fiabe e in quello di un suo animale simbolo, veicolando contemporaneamente un breve messaggio di attenzione e rispetto nei confronti della Natura che circonda tutti noi.

Le opere di Nico, ideate in collaborazione con Nadia Novelli Nadia digital art, non sono nuove al territorio del Parco: è frutto del suo lavoro artistico anche il celebre murales “Cappuccetto Rosso e il Lupo“, realizzato nel 2019 e ripristinato durante l’estate nel Comune di Civitella Alfedena.

Le opere di Street Art sono molto amate anche dai turisti che incuriositi da questi meravigliosi disegni, e le storie che ci sono dietro ad essi, frequentano le aree per scattargli una foto e condividerla anche loro nei social.

Comments (No)

Leave a Reply