News

Il Giro d’Italia vede protagonista anche l’Abruzzo; appuntamento imperdibile domenica 14 Maggio con la tappa numero nove con l’alta vetta del Blockhaus. Partenza da Montenero di Bisaccia, che festeggia per la prima volta il Giro, la corsa passerà poi attraverso San Salvo, Vasto, Casalbordino, Fossacesia Marina, San Vito Chietino, Ortona e successivamente da Francavilla lascerà la strada del mare per dirigersi progressivamente verso l’entroterra. Una volta arrivato a Chieti proseguirà poi in direzione Manoppello e Lettomanoppello, per iniziare infine la salita finale di 13 km con l’arrivo al Blockhaus. Rammentiamo che proprio questi ultimi 13 km saranno da affrontare esclusivamente in salita, su strada stretta e con la presenza di numerosi, ripidi tornanti.

Il Blockhaus è una delle vette più alte dell’intero Abruzzo e si trova nel massiccio della Majella; è un termine in lingua tedesca riconducibile alla denominazione asburgica del meridione. Significa “casa di roccia” ed è il nome usato per chiamare i fortini militari che l’esercito italiano costruì come avamposto per contrastare il brigantaggio imperante in alcune delle province meridionali della nostra Penisola, in special modo negli anni successivi all’Unità d’Italia. La Majella, infatti, fu per diversi anni un rifugio ottimale per tutti coloro che si opponevano alla realizzazione dell’Unità d’Italia, grazie alle sue alte pendici, alla presenza di numerose grotte, di profondi valloni e di aspre e impenetrabili forre. Sul pianoro del Blockhaus (ad una quota di 2.106 metri) è tuttora presente il rudere del fortino in pietra e proprio nei pressi è stato posto un cippo a ricordo degli eventi cruenti fra il neo esercito italiano e i briganti della Majella.

Tappa-giro-ditalia

Related Posts