NewsSci

Sofia Goggia sarà la portabandiera azzurra alle Olimpiadi

Sarà Sofia Goggia la portabandiera olimpica ai Giochi Olimpici di Pechino

Ai giochi Olimpici invernali di Pechino che si terranno dal 4 al 20 di febbraio 2022, sarà Sofia Goggia la portabandiera dei colori azzurri alla cerimonia di presentazione dei giochi.

La scelta è avvenuta all’unanimità da parte della giunta nazionale de CONI che si è riunita nella giornata di ieri a Roma

Per quanto riguarda invece la cerimonia di chiusura a tenere alti i nostri colori sarà la Campionessa di Snowboard, Michela Moioli. Le due ragazze sono state entrambe medaglie d’oro olimpiche a PyeongChang nel 2018.

Sofia Goggia torna in gara e tenta l'impossibile
Sofia Goggia portabandiera olimpica
Malagò ha riferito che è giusto che siano portabandiera i ragazzi, o le ragazze che alle scorse olimpiadi hanno portato a casa delle medaglie. Nel 2018 nè arrivarono solamente tre, e due di queste furono proprio della Sofia Goggia e della Michela Moioli.
Anche ai giochi olimpici di Pechino sia Moioli che Goggia sono molto attese, con una squadra femminile di Sci alpino dalle quale ci si attende una vera e propria operazione di riscatto; rispetto ai mondiali di Cortina dove è stato raccolto molto meno di quanto auspicato da tutti.
Nella giornata odierna prenderà il via la Coppa del Modo di Sci, con le ragazze immediatamente impegnate in una doppia manche di slalom gigante.
Sono molto attese Marta Bassino, Federica Brignone e anche Sofia Goggia, che proveranno ad essere incisive fin dalle prime gare, cercando una condizione via via sempre migliore in vista della partenza olimpica che avverrà nella seconda meta di gennaio.
Da specificare che la coppa del mondo di sci alpino, femminile, quest’anno con molta probabilità sarà molto combattuta e lo saranno anche le Olimpiadi invernali; con una Mikaela Shiffrin tornata ai suoi livelli, una Gut Behrami campionessa del mondo uscente in gigante e una Sofia Goggia, Federica Brignone e Marta Bassino che vorranno dire la loro e confermarsi sui loro livelli.
Per quanto riguarda invece la nazionale di sci maschile, le attese olimpiche sono tutte per Paris.