News

L’estate 2021 si sta rivelando piuttosto calda sulla nostra Penisola e i particolare al centro-sud Italia, in particolare dopo una partenza un pò così dal 15 di giugno eccetto qualche breve pausa non si è mai verificata una giornata di pioggia.

Le temperature sono state sempre molto elevate, addirittura in più circostanze sono stati toccati i +40°C, e sulle montagne appenniniche sono stati toccati anche i +30°C in alta quota.

Il grafico qui elaborato mostra le aree più soggette alla siccità nel periodo tra maggio e luglio 2021, senza prendere dunque in considerazione il mese di agosto che è cominciato con caldo e che nei prossimi giorni si intensificherà grazie ad una recrudescenza dell’alta pressione africana.

Come voi stessi potete constatare le aree dove si registra una maggiore siccità sono quelle del versante adriatico e in generale le regioni appenniniche.

La vegetazione risulta secca un pò in tutte le nostre regioni centro meridionali e le elevate temperature favoriscono il lavoro sporco dei piromani, che in questo periodo hanno appiccato roghi in molte zone.

Situazione incendi molto grave dunque, con i mezzi aerei in volo da giorni per cercare di addomesticare le fiamme.

Nei prossimi giorni non sono attese precipitazioni, anzi ci spetta ancora un periodo molto caldo.

Related Posts