News
Il video del serpente in casa di Samantha De Grenet

Serpente in casa De Grenet

Ancora un caso di serpente in casa. Questa volta è accaduto a casa di Samantha De Grenet, durante il pranzo in famiglia.

Il video del serpente in casa di Samantha De Grenet

Il VIDEO, catturato dalla telecamera di videosorveglianza, è stato postato dalla showgirl sul proprio profilo Instagram.

I serpenti sono animali preziosi per l’ecosistema quindi non dovrete fargli del male o ucciderli, anche perché sono protetti dalla legge. Ecco come bisogna comportarsi:

1– Bambini e soprattutto animali domestici si muovono in maniera imprevedibile e possono innervosire il rettile. Allontanate bambini e animali domestici dall’ambiente in cui si trova il serpente in casa.

2 – se pensate che l’esemplare che avete di fronte sia velenoso o temete che possa sentirsi minacciato dalla vostra presenza, allontanatevi, mettetevi a distanza di sicurezza e chiamate l’ASL veterinaria. Non perdeterlo di vista nel caso si spostasse in un’altra zona della casa.

3 – se siete sicuri che si tratta di un serpente non velenoso aprite la porta che da all’esterno dell’abitazione e cercate di indurre il rettile a uscire magari con l’ausilio di una scopa. Non spingetelo, ma guidatelo verso l’esterno. Ripetiamo, correte questo rischio solo se avete la certezza che si tratta di un rettile non velenoso.

4 – potete limitare il raggio d’azione del serpente in casa per poi decidere con calma come comportarvi. Dovete coprirlo con una coperta pesante o un cesto per la biancheria, questo consentirà al serpente nervoso di calmarsi perché non vedendo l’ambiente che lo circonda si sentirà meno minacciato.

Ricordate di mettere oggetti pesanti al bordo del cesto o della coperta per evitare che il serpente in casa possa strisciare e quindi spostarsi. Chiamate l’ASL veterinaria o i Carabinieri Forestali, un esperto verrà a casa vostra per recuperare l’animale in totale sicurezza.

Serpente in casa, evitiamo di ucciderlo

Il serpente in casa non si comporta in maniera aggressiva a meno che non si senta minacciato. Cercando quindi di non entrare nel panico più totale, usiamo la testa.

Siamo in grado di riconoscerlo? Di sapere se è velenoso o meno? Probabilmente chi vive in campagna o fuori dai centri abitati sa quali sono le specie pericolose, nel caso meglio avere una guida o un manuale di fauna selvatica della zona in cui si vive.

I serpenti (o ofidi) sono animali, protetti dalla legge, da sempre oggetto di paure e pregiudizi. Sono animali molto utili per l’equilibrio degli ambienti naturali e agricoli poiché, nutrendosi di topi, arvicole ed altri piccoli mammiferi, contribuiscono a contenere le loro popolazioni.

Purtroppo, però, ogni anno, molti di loro vengono uccisi perché ingiustamente ritenuti pericolosi per l’uomo. Il più delle volte trattasi di biacchi, animali non solo innocui, ma perfino utili.

Il biacco è un serpente molto agile e veloce (fino a 11 km all’ora), ottimo arrampicatore e buon nuotatore. In media gli adulti raggiungono i 120–130 cm di lunghezza ed eccezionalmente possono arrivare a 2 metri.

Related Posts