Lo sci di alto livello a Campo Imperatore con gli Istruttori Nazionali: “sviluppo del Gran Sasso necessario” (VIDEO)

Lo sci di alto livello a Campo Imperatore. Siamo arrivati agli sgoccioli del corso maestri che a breve abiliterà circa 27 ragazzi ad esercitare professionalmente il lavoro che hanno sempre sognato.

SCI DI ALTO LIVELLO A CAMPO IMPERATORE CON GLI ISTRUTTORI NAZIONALI DI SCI ANDREA MAMMARELLA, ALFONSO TRILLI E NORMANN TAGLIABUE

I tre Istruttori Nazionali di Sci alpino, Andrea Mammarella, Alfonso Trilli e Normann Tagliabue sin dalle prime ore del mattino di giovedì 14 marzo, hanno sciato e dimostrato ai futuri maestri di sci delle tecniche di altissimo livello.

Diventare maestro di sci significa non solo sapere insegnare le basi di questo sport, ma anche essere preparati atleticamente e tecnicamente.

Enrico Giancarli, Giornalista professionista per Rete 8, ha intervistato i tre istruttori che hanno raccontato cosa ci hanno fatto vedere. A tal proposito dice Andrea Mammarella:

Siamo stati parecchio a Roccaraso quest’anno, poi abbiamo fatto Campo Felice ed Ovindoli, e ora siamo venuti a Campo Imperatore. Faremo anche la parte finale del corso sulle nevi del Gran Sasso ad aprile, per chiudere poi con l’esame finale proprio il 10 di aprile. Si tratta di 27 ragazzi e di 27 nuovi maestri che arriveranno ormai dal prossimo anno nelle varie stazioni. Ce ne sono anche un pò del nord Italia, che sicuramente torneranno ad esercitare nelle proprie località, ma questo è fisiologico.

Devo dire che questo corso, come sempre, è andato bene anche se abbiamo avuto condizioni di poca neve però abbiamo sciato sempre al massimo nelle stazioni dove siamo stati. I ragazzi sono praticamente pronti per l’esame finale, ora stiamo facendo la rifinitura. A Campo Imperatore la giornata è bellissima, come la neve, tanto che abbiamo lavorato solo ed esclusivamente sui livelli alti. Livello 7 e 6.

Anche Alfonso Trilli ha esaltato le condizioni delle nevi del Gran Sasso, specificando come il comprensorio aquilano sviluppandosi potrebbe risultare la Cortina dell’Appennino.

 

A Campo Imperatore non vengo tantissimo a causa di questioni lavorative, ma quando vengo trovo sempre condizioni di neve ottimali. Oggi è giovedì ed è pieno di gente e questo deve far riflettere le istituzioni sul fatto che Campo Imperatore evidentemente piace e bisogna farlo piacere forse in modo più adeguato.

Sarebbe necessario valorizzare l’aspetto neve e l’aspetto quota, magari incentivando l’innevamento programmato.

Infine il commento di Normann Tagliabue, Istruttore Nazionale proveniente da Ponte di Legno e rimasto sorpreso anche lui dalle condizioni di neve naturale del comprensorio più alto dell’Appennino. Normann ha inoltre specificato cosa i ragazzi e gli istruttori ci hanno fatto vedere:

Stiamo preparando l’esame finale e le condizioni della neve ci hanno permesso di esprimerci al massimo livello. Abbiamo visto il livello nostro massimo, il livello 7, la curva Italia, il corto raggio Italia, delle coreografie, quelle fatte a quattro o a sei, il serpentone l’arco ampio e anche le curve di Goffredo Mammarella futuro Istruttore Nazionale di Sci.

Sono poi stati toccati molti altri argomenti, come quelli che vorrebbero vedere il Gran Sasso potersi sviluppare magari con l’innevamento programmato per consentire alla stazione di potere aprire anticipatamente consentire anche agli sci club di potersi allenare in regione senza doversi recare per forza al nord Italia.

Una puntata tutta da vedere, con bellissime immagini dello sci di alto livello a Campo Imperatore.

Comments (No)

Leave a Reply