Roma, lupo con cane in bocca ripreso nei pressi della Magliana

Lupo con cane in bocca

Il lupo con cane in bocca è, ormai, un VIDEO (girato da Claudio Catania) divenuto virale grazie alla ‘potenza’ dei social network. Allarmismo sociale e media scatenati in questi giorni a Roma.

Il lupo con cane in bocca è stato filmato da Claudio Catania a Roma

Come riportato dalla pagina Facebook Canis Lupus Italicus, molti organi di informazione hanno ‘cavalcato’ la notizia, facendo record di condivisioni grazie a titoli allarmistici e interpretazioni ‘fantasiose’ sull’accaduto.

Per fortuna alcuni giornali hanno invece scelto la strada dell’approfondimento del fenomeno, e per questo ringraziamo i media che ci hanno contattato e intervistato negli ultimi giorni.

Il fenomeno della predazione di lupo su cane, pur se generalmente raro e localizzato, è in espansione negli ultimi anni a causa da un lato dell’espansione del lupo, che sta ricolonizzando anche ambienti di collina e pianura maggiormente antropizzati, dall’altro lato a causa della diffusa cattiva gestione dei cani, che in contesti rurali e montani vengono spesso lasciati vagare senza controllo (anche di notte) o vengono lasciati legati a catena all’aperto in aree non adeguatamente recintate.

Il lupo è una specie opportunista, e pur non essendo il cane tra le sue abituali prede, in alcuni casi eventi di predazione sul conspecifico domestico accadono. Generalmente si tratta appunto di episodi sporadici, in situazioni in cui lupi e cani frequentano la stessa area.

La presenza di risorse alimentari e scarti organici non adeguatamente smaltiti è un altro fattore che facilita gli incontri tra lupo e cane e può quindi generare il fenomeno della predazione, ma in alcuni contesti si è assistito ad una ‘fissazione’ di questi comportamenti in alcuni esemplari o nuclei familiari di lupo, con un aumento della frequenza di episodi di predazione su cane nel corso del tempo.

Cani padronali, gestiti correttamente, non lasciati vagare liberi sul territorio e adeguatamente custoditi durante le ore notturne, non corrono alcun pericolo.

Nessun lupo ‘sottrae’ cani dal guinzaglio o dalle braccia del proprietario, come riportato da alcuni organi di dis-informazione nazionali. La predazione di lupo su cane è un fenomeno dunque facilmente risolvibile con la diffusione di buone pratiche di gestione del cane.

La predazione su un animale d’affezione (quali cane e gatto) ovviamente tocca sfere emotive differenti dalla predazione su animali da reddito (bestiame domestico), e necessita dunque anche di altri approcci e altre soluzioni.

Ma convivere con il lupo sullo stesso territorio significa innanzitutto adeguarsi ad adottare alcune semplici regole di comportamento, facilmente attuabili se si ha a cuore il benessere del proprio animale.

Lupo con cane in bocca, come evitarlo?

Lupo con cane in bocca. Qui riportiamo dunque alcune semplici e basilari regole di comportamento per chi vive in zone rurali con presenza di lupo, utili ad evitare conflitti e fenomeni come quelli sopra descritti:

– Tenere il proprio cane in casa o in strutture sicure (recinti adeguati), in particolare durante le ore notturne.
– Durante le passeggiate e le escursioni in natura, tenere il proprio cane al guinzaglio (come previsto dalle leggi).
– Non lasciare a disposizione risorse alimentari (compresi mangimi di cani e gatti) o scarti organici, che possono attrarre animali selvatici nei pressi delle abitazioni.
– Smaltire correttamente rifiuti organici e scarti, troppo spesso invece lasciati incustoditi o abbandonati nei pressi delle aziende agricole e delle letamaie.

Comments (No)

Leave a Reply