Ripe di Civiella, continuano danni e furti alle auto. Gli escursionisti: “adesso basta”

Ripe di Civitella furti, continua l’azione della banda di ladri che da settimane agisce danneggiando e rubando all’interno delle automobili degli escursionisti in sosta all’interno dei confini del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. I cittadini chiedono un imminente intervento da parte delle autorità competenti.

RIPE DI CIVITELLA FURTI , DANNI ALLE AUTO DEGLI AUTOMOBILISTI IN SOSTA. IRA DEI CITTADINI: “ORA BASTA”

Continua l’azione di una banda di delinquenti che agisce prevalentemente tra il Parco Nazionale dei Monti Sibillini e quello del Gran Sasso e dei Monti della Laga. La situazione a detta degli assidui frequentanti della zona è divenuta insostenibile, tanto che questi spiacevoli eventi si verificano ormai tutti i giorni.

L’ultimo è accaduto ieri a ripe di Civitella, segnalato dalla pagina Facebook WE Trek che anche la scorsa settimana aveva evidenziato una situazione simile a quella che stiamo descrivendo e sempre nella medesima area.

Ripe di Civitella furti alle automobili e danni

Ripe di Civitella furti alle automobili e danni. I cittadini stufi minacciano ronde e chiedono un immediato intervento delle autorità competenti. Foto dal Profilo Facebook della pagina WE TREK

Quella visibile in foto è una automobile danneggiata, con un finestrino rotto e una gomma tagliata molto probabilmente con un coltello. I proprietari erano impegnati in una escursione, quando sono tornati e hanno trovato la loro automobile in queste condizioni.

Queste le parole di Silvia e Riccardo della pagina WE TREK:

Speravamo di non tornare più sull’argomento, ma la situazione sta diventando davvero insostenibile. Due settimane hanno aperto un’auto a Ripe di Civitella, domenica scorsa al Passo delle Capannelle e oggi, per l’ennesima volta, a S.Giacomo, all’imbocco del sentiero per il Vallone del Vescovo. In quest’ultimo caso non si sono limitati a rompere il finestrino ma hanno anche tagliato una gomma, con tutti i disagi che potete immaginare.

I danni alla segnaletica dei sentieri e alle auto di chi frequenta la Montagna dei Fiori fanno pensare che a qualcuno tutto ciò dia fastidio. Domani ci attiveremo per segnalare la cosa in maniera ufficiale ai Comuni interessati e alle Forze dell’Ordine, nel frattempo invitiamo chi vuole fare un’escursione a S.Giacomo a parcheggiare in prossimità del Rifugio Tre Caciare, l’unica area videosorvegliata della zona.

Ieri la situazione si è verificata per l’ennesima volta nel piazzale davanti alla chiesa e per questo motivo è stato lanciato un appello a tutti i cittadini e assidui frequentatori della zona:

Massima condivisione!

E’ successo di nuovo, ancora una volta a Ripe di Civitella nel parcheggio vicino alla Chiesa. Cosa aspettano le Amministrazioni Comunali a prendere provvedimenti? Si parla tanto di valorizzare il territorio, a nessuno viene il dubbio che in questo modo sempre più persone si allontaneranno?

Sperando che possa essere utile, vi consigliamo di parcheggiare lungo strada fra il Salinello Beer Baita e il Ristorante le Grotte. Non ci sono videocamere di sorveglianza ma la zona è leggermente più trafficata e ciò potrebbe fungere da deterrente.

Ripe di Civitella furti, l’augurio che si fanno i cittadini è che la situazione possa essere risolta al più presto. Altri minacciano, di organizzare delle ronde per mettere fine a questa situazione.

Comments (No)

Leave a Reply