Rigopiano: quattro anni fa la tragedia

Rigopiano, 18 gennaio 2017-18 gennaio 2021.

Rigopiano

Rigopiano

Ore 16:41:59 del 18 gennaio 2017: dal Monte Siella, una delle cime del massiccio del Gran Sasso, si stacca una valanga che, scendendo a valle, entra in un canyon e alle 16:43:20 colpisce l’Hotel Rigopiano di Farindola (Pescara): si è consumata in un minuto e mezzo, la tragedia di Rigopiano, nella quale hanno perso la vita 29 persone.

Rigopiano

Le 29 vittime di Rigopiano

L’evento, che determinò la perdita di ventinove innocenti, fu osservato solo da due testimoni che, fortunosamente, si trovavano all’esterno dell’edificio. Tanti sono gli interrogativi e le ipotesi che ruotano intorno a questa tragica vicenda. Uno studio multidisciplinare a cura dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, del Politecnico di Torino, del WSL Institute for Snow and Avalanche Research SLF di Davos (CH) e dell’Osservatorio di Geofisica dell’Università di Monaco (DE) cercò di fornire delle risposte sulle tempistiche e sulle dinamiche della valanga.

Rigopiano

Soccorso Alpino a Rigopiano

La ricerca “Seismic signature of the deadly snow avalanche of January 18, 2017, at Rigopiano (Italy)”, pubblicata sulla rivista Scientific Reports, appurò che tutto è accaduto in poco meno di un minuto e mezzo. La valanga si staccò dal Monte Siella alle ore 15:41:59 (orari UTC), nel suo percorso verso la valle entrò in un canyon e all’incirca alle 15:43:20 colpì l’hotel di Rigopiano ad una velocità di circa 100 km orari.

Per giungere a questo risultato così preciso, i ricercatori analizzarono dapprima la tempistica delle telefonate di soccorso così come riportate dalla cronaca giornalistica e poi valutarono numerosi dati tra cui l’analisi della Rete Sismica Nazionale e la modellazione numerica della valanga, elaborati poi in studi ingegneristici e sismogrammi teorici ottenuti attraverso simulazioni.

Il Sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, esprime ancora tutto il suo cordoglio e ‘presenta’ il programma di commemorazione:”Quest’anno, come potete ben immaginare, la commemorazione sarà svolta in ‘modalità privata’ non potendo far nulla a Penne nel palazzetto. Ci sarà una piccola cerimonia con messa e deposizione di fiori direttamente su al totem dell’hotel Rigopiano e, tempo permettendo, si potrà accedere anche all’interno del sito“.

Il programma dovrebbe essere questo:
appuntamento alle ore 15.00 presso la fontana posta 100 metri prima dell’hotel, da lì fiaccolata fino al totem con posizionamento delle fiaccole nell’apposito contenitore.
Alle ore 15.30 alzabandiera con silenzio suonato dalla tromba. A seguire deposizione di fiori davanti l’obelisco ed una preghiera per gli Angeli di Rigopiano.
Alle ore 16.15 Santa Messa. Ore 16.49 un coro intonerà ‘signore delle cime’ e si lasceranno volare 29 lanterne cinesi oppure 29 palloncini, dopodiché verrano letti i nomi dei 29 Angeli e se possibile, meteo permettendo, deposizione di una rosa ciascuno all’interno del sito dell’hotel
“.