Rifugio Zilioli, ci siamo; partono i lavori per la nuova struttura

Rifugio Zilioli, partono i lavori per la nuova struttura

Finalmente il Rifugio Zilioli sta per tornare il punto di riferimento principale per tutti gli escursionisti dei Monti Sibillini e dell’Appennino centrale. Sono infatti partiti i lavori per la costruzione della nuova struttura che, ricordiamo, divenne inagibile a causa del forte sisma che colpì il Centro Italia quattro anni or sono.

A riferirlo è il CAI di Ascoli attraverso una nota: “Ci siamo. Dopo l’assalto agostano, Re Vettore riconquista la sua quiete e una squadra di operai trentini, assieme a un bravo lattoniere piceno, salirà a realizzare il nuovo bivacco Zilioli”. Si lavora con l’obiettivo di ridare una nuova vita ad una delle strutture più rappresentative dell’Appennino centrale. Il CAI, inoltre, raccomanda il massimo contributo da parte di tutti, “rispettando il lavoro disagevole in quota ed evitando di salire allo “Zilioli” nelle prossime settimane. Grazie alla Fondazione Carisap, all’Avis provinciale, Alla SAT e ad altri donatori privati, grazie all’impegno anche gratuito di tanti amici dello “Zilioli”, finalmente ricostruiamo il piccolo grande rifugio dei Sibillini. Assieme, per tutti”. E’ dunque solo questione di tempo e presto questo meraviglioso Rifugio tornerà nuovamente operativo.

Rifugio Zilioli

Rifugio Zilioli in veste invernale, foto da archivio