Tre anni fa il dramma del Raganello, il ricordo del Soccorso Alpino e Speleologico

Accadde tutto così velocemente il 20 agosto di tre anni fa, un terribile dramma si verificò alle gole del Raganello in Calabria nel Parco Nazionale del Pollino.

10 persone persero la vita a causa di condizioni di forte maltempo, complice un torrente che si gonfiò molto velocemente. Necessario fu l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico in quello che fu un vero e proprio pomeriggio infernale, dove tra l’altro perse la vita anche uno dei soccorritori. Antonio De Rasis.

Nella foto il Soccorso del CNSAS di una persona rimasta intrappolata all’interno delle gole del Raganello

Oltre 20 persone furono portate in salvo.

Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico ricorda quella terribile giornata in questo modo:

Gole del Raganello, 20 agosto 2018: tre anni fa un canyon frequentato ogni giorno da gruppi e famiglie si è trasformato improvvisamente in una trappola terribile. Un’onda d’acqua travolse decine di persone. Dieci di loro persero la vita. Il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria fu tra i primi ad intervenire, salvando tante persone – fra i quali alcuni bambini – e recuperando purtroppo anche il corpo di uno di noi, Antonio De Rasis. Oggi il loro ricordo è più vivo che mai.
L’auspicio è  che in un prossimo futuro eventi simili non si verifichino più.