Prati di Tivo aspetta Pogacar, alle pendici del Gran Sasso il primo “tappone” di questo Giro d’Italia

Prati di Tivo aspetta Tadej Pogacar, il campione sloveno in maglia rosa dalla seconda tappa del Giro d’Italia è il grande atteso per la giornata di sabato 11 maggio quando ci sarà il primo vero tappone di questo giro d’Italia.

PRATI DI TIVO, TADEJ POGACAR E’ IL GRANTE ATTESO PER IL PRIMO TAPPONE APPENNINICO ALLE PENDICI DEL GRAN SASSO

Prati di Tivo, in arrivo il primo tappone appenninico di questo giro d'Italia

Prati di Tivo, in arrivo il primo tappone appenninico di questo giro d’Italia

Si tratterà della prima vera tappa di montagna di questo 107°Giro d’Italia che sin dalle prime curve sta regalando grande spettacolo. Nella tappa numero due, il campione sloveno, Tadej Pogacar, ha già regalato spettacolo andandosi a prendere la maglia rosa con una salita in solitaria li dove vinse nel 1999 il grande Marco Pantani. Ad Oropa.

IL TRACCIATO MOVIMENTATO SIN DALL’INIZIO

La partenza sarà da Spoleto sin da subito metterà d’innanzi ai corridori un percorso piuttosto frastagliato e complicato da numerose salite e sali e scendi. Da Sant’Anatolia di Marco la carovana rosa approccerà la prima salita della gara.

La prima salita della gara, ecco i dettagli tecnici

La prima salita della corsa rosa, ecco i dettagli tecnici

La salita misurerà un totale di 16,3 Km con una pendenza media del 5,6%, in alcuni tratti verranno raggiunti anche dei picchi al 10%.

Salita finale per i Prati di Tivo, possibili movimenti dei big

Salita finale per i Prati di Tivo, possibili movimenti dei big

Al Km 137.2 i corridori imboccheranno il bivio per i Prati di Tivo, e da qui inizierà l’ascesa finale con una pendenza media al 7% per un totale di 14.6Km.

Sarà una salita piuttosto lunga dove i corridori arriveranno anche stanchi a causa dei numerosi sali e scendi e delle salite precedenti con picchi fino al 10%.

Tra il bivio per Pietracamela e il borgo di Pietracamela arriveremo a toccare una pendenza anche del 12%. Va specificato che si tratta di una tappa dove i corridori top di classifica potranno smuovere sensibilmente la classifica generale.

Molto atteso è Tadej Pogacar che in questi primi giorni del giro ha già regalato grandissimo spettacolo e gli abruzzesi si augurano che il campione sloveno possa ripetersi anche alle pendici del Gran Sasso e sui bellissimi e famigerati tornanti dei Prati di Tivo.

Si tratterà in ogni caso di una grandissima festa per una località molto amata turisticamente, soprattutto dagli amanti e appassionati della montagna.

Comments (No)

Leave a Reply