Piani di Pezza, la piana più gelida dell’Appennino vista dal Drone. VIDEO

I Piani di Pezza sono una tra le località più gelide dell’Appennino, in realtà forse proprio quella più fredda in termini di temperature negative che possono essere raggiunte nel corso delle ore notturne della giornata.

La caratteristica della piana Aquilana nell’area di Rocca di Mezzo e in Provincia dell’Aquila è di tipo carsico-glaciale-alluvionale, ed è chiusa in tutte le direzioni permettendo al freddo in condizioni particolari di incanalarsi ed accumularsi nei bassi strati.

Nel 2012 in occasione di una delle ultime e più forti ondate di freddo della storia recente, Pezza successivamente al peggioramento che ha visto al suolo accumularsi molto cm di neve ha fatto registrare una temperatura minima di -37.4°C.

Un valore davvero unico che si crede sia stato battuto soltanto nel 1985 quando però non erano ancora presenti delle stazioni meteorologiche, che fossero in grado di monitorare le temperature da brividi del territorio.

Caratteristiche simili alla Piana di Pezza le hanno quelle di Campo Felice, Marsia, Campo Imperatore, l’Altopiano delle Rocche, Cinque Miglia e altre aree.

Se è vero che di notte queste piane sono soggette ad una forte inversione e riescono a far segnalare valori prossimi ai -30°C in condizioni di tempo normale, è anche vero che nelle ore più miti della giornata sono capaci di mostrare valori più alti rispetto alle aree che invece ad inversione non sono soggette.