Quattro ragazzi di Pescasseroli salvano un Capriolo da un branco di Lupi

Una storia particolare è quella che si è verificata nella giornata di ieri, quella che ha visto protagonista un capriolo inseguito da un branco di lupi.

L’animale è stato avvistato nella mattinata del 26 febbraio da Marco, Daniele, Adriano e Vincenzo, quattro ragazzi di Pescasseroli, che hanno notato da un luogo non molto distante dal centro del Paese un Capriolo in difficoltà ed inseguito da un branco di lupi.

L’animale di circa cinque o sei anni era talmente spaventato che per sfuggire al branco dei lupi si è rifugiato all’interno dei confini di una abitazione privata, dove il povero Capriolo sfortunatamente si è imbattuto in un altro pericolo dovuto ad un cane di sorveglianza e di grossa taglia che risiedeva nel giardino.

I giovani colpiti da questa scena sono così intervenuti e con tutte le loro forze si sono messi di mezzo tra il capriolo spaventato e il cane, non permettendogli di agguantare la preda.

Allo stesso tempo i ragazzi sono riusciti ad avvisare il Servizio di Sorveglianza del Parco, che giunto sul posto ha sedato l’animale e lo ha trasferito nella sede del Parco dove gli sono state apportate le dovute medicazioni alle lacerazioni provocate dalla recinzione della abitazione.

Capriolo salvato da quattro ragazzi. Nella foto il veterinario del Parco nazionale di Abruzzo mentre applica le cure all’animale

Nelle ore successive alle medicazioni l’animale è stato rilasciato in libertà.