News
Giornata mondiale del cane, la storia di Maria Tesa e Volpino

Ermanno, il pastore abruzzese che veglia il suo padrone deceduto

E’ una di quelle classiche storie di fedeltà; un pastore abruzzese, il dolcissimo Ermanno, ha vegliato per tre giorni e tre notti il suo anziano padrone deceduto a 79 anni all’interno della propria abitazione a causa di un improvviso arresto cardiaco.

Nessuno si era reso conto di ciò che stava accadendo, a lanciare l’allarme sono stati alcuni vicini richiamati dalle urle disperate di Ermanno, che per che per giorni non ha nè bevuto nè mangiato pur di restare sempre vicino al suo padrone. I Vigili del fuoco, allertati, hanno sfondato il portone e si sono trovati dinanzi questa scena drammatica.

Ermanno, un ben cagnolone di circa 6-7 anni, si è fatto tranquillamente mettere il guinzaglio per essere trasportato verso il canile sanitario; lo sguardo malinconico e dolce di questo bellissimo pastore ha immediatamente colpito tutti; prima di allontanarsi da quella casa, ha fissato per 10 secondi il suo defunto padrone, con gli occhi gonfi di lacrime e piedi di dolore. La speranza, ora, è che qualcuno possa prendersi cura di Ermanno, perché un cane così merita  solo e soltano tanto bene.

Related Posts