Passo Forca: ritrovato senza vita il corpo dell’escursionista disperso

Passo Forca: mancato rientro da un’escursione a San Gregorio nelle Alpi (BL), cinquantacinquenne ritrovato purtroppo senza vita.

È stato purtroppo ritrovato senza vita, durante la ricognizione dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, l’escursionista per il cui mancato rientro erano partite le ricerche oggi attorno alle 16, dopo che la moglie, rinvenuta la sua auto ancora parcheggiata alla Chiesetta di San Felice, aveva lanciato l’allarme. Mentre le squadre del Soccorso alpino di Feltre si radunavano alla Chiesetta per avviare le perlustrazioni lungo il sentiero numero 852, che da Roncoi porta al Passo Forca, a 1.862 metri di quota, l’eliambulanza ha imbarcato un soccorritore per guidare l’equipaggio durante il sorvolo dell’itinerario.

Passo Forca

Passo Forca: il recupero del corpo senza vita dell’escursionista

Poco dopo, l’individuazione del corpo senza vita del cinquantacinquenne di Santa Giustina (BL), precipitato, forse a causa di una scivolata sulla neve, 200 metri di dislivello sotto il Passo, e caduto per un centinaio di metri, finendo sulla traccia del sentiero sottostante. Sbarcati con un verricello di 20 metri tecnico di elisoccorso, soccorritore e medico, non è restato che constatare il decesso dell’uomo.

La salma è stata imbarellata, recuperata e trasportata a Roncoi, per essere affidata al carro funebre. Presenti anche i Vigili del fuoco.