Passo delle Capannelle: finestrini spaccati, danni e furti alle auto degli escursionisti

Passo delle Capannelle, la storia si è nuovamente ripetuta e questa volta nella zona del Passo delle Capannelle quando degli escursionisti, nel pomeriggio, tornando alle macchine, hanno trovato i finestrini danneggiati.

PASSO DELLE CAPANNELLE, ROTTI VETRI E RUBATI GLI OGGETTI PERSONALI DEGLI ESCURSIONISTI

Fatti spiacevoli ma nell’ultimo periodo piuttosto ricorrenti e sempre nelle aree del Passo delle Capannelle, dove molti escursionisti in diverse occasioni lasciano le loro automobili per cominciare le loro escursioni verso il Monte San Franco.

Siamo nel territorio di Assergi, Aq, e l’ultima volta che questo fatto era balzato alle cronache è stato propio pochi giorni prima del Santo Natale e in data 23 dicembre.

In quella occasione alcuni gruppi di escursionisti tornarono a valle e trovarono il “regalo di Natale”, ovvero macchine danneggiate, finestrini rotti e furti all’interno degli abitacoli.

La stessa situazione si è verificata domenica scorsa in prossimità della Strada Statale Provinciale del Vasto, esattamente all’altezza della Cappella di San Vincenzo.

A riportare la notizia è stata la nota Compagnia del Ravanello, in Instagram, la quale ha riportato l’accaduto in più occasioni e chiedendo a tutti di fare rete affinché questi fatti non si verifichino più.

Anche in questa circostanza i poveri camminatori erano usciti per qualche ora alle pendici del monte San Franco, quando tornando alla base si sono trovati d’innanzi queste spiacevole sorpresa.

Passo delle Capannelle, ancora furti alle automobili

Passo delle Capannelle, ancora furti alle automobili. Numerose le auto danneggiate e gli oggetti rubati agli escursionisti sul Monte San Franco. La foto dalla pagina instagram della Compagnia del Ravanello

I frequentatori del posto ritengono che queste vicende nell’ultimo periodo si stanno verificando purtroppo assiduamente e specialmente nei territori dei Monti della Laga e dei Sibillini.

Come riportato sempre dalla nota pagina instagram della compagnia, questa la breve storia di Domenico:

L’infamia continua e si ripete. Passo delle Capannelle, strada provinciale del Vasto, all’altezza della Cappella di San Vincenzo. Una storia che va avanti senza interruzioni da tanto, troppo tempo. Finestrini spaccati, danni e furti. Oggi la mia colpa è stata quella di avere deciso di fare una passeggiata in montagna con amici.

Questi episodi solitamente si verificano sui litorali delle o nelle grandi città. In montagna teoricamente sono fatti che si verificano con maggiore frequenza, ma in queste zone ultimamente succedono quasi ogni fine settimana.

Per questo motivo la richiesta di coloro che sono stati saccheggiati, è quella di informare con il passaparola della presenza di ladri di oggetti all’interno delle vetture. Soprattutto c’è la volontà di informare tutti i turisti a non lasciare in macchina nessun oggetto di valore.

Non solamente al Passo delle Capannelle, perchè è di poco fa la notizia da parte della pagina Camoscio dei Sibillini di episodi simili nella zona tra San Giacomo e le Tre Caciare sulla Montagna dei Fiori.

Comments (No)

Leave a Reply