Pasqua sugli sci a Ovindoli e Campo Imperatore. Traffico da bollino nero verso l’Appennino

Pasqua sugli sci a Ovindoli e Campo Imperatore. Il traffico verso le aree appenniniche dalle grandi città, nonostante la poca neve sarà da bollino nero.

PASQUA SULLA NEVE A OVINDOLI E CAMPO IMPERATORE. TRAFFICO DA BOLLINO NERO VERSO L’APPENNINO

L’inverno 2023/2024 verrà ricordato come uno tra i peggiori di sempre, a causa delle altissime temperature che lo hanno condizionato ma anche per via dell’assenza delle precipitazioni.

Le stazioni sciistiche di tutta la dorsale sono state messe in grandissima crisi dalle condizioni climatiche inclementi, nonostante tutto gli operatori hanno fatto il possibile per provare a salvare la stagione.

Certo è che l’autonomia degli impianti è risultata quasi sempre limitata, e il vero miracolo è che in una annata come questa a Pasqua, a ridosso del mese di aprile, si potrà sciare ancora in qualche stazione del centro Italia.

LE STAZIONI APERTE A PASQUA IN APPENNINO

Se Roccaraso, Campo Felice e il Cimone hanno alzato bandiera bianca, Ovindoli Monte Magnola e Campo Imperatore continueranno ad essere aperte. Il Gran Sasso andrà avanti ad oltranza, mentre Ovindoli darà la possibilità a tutti gli amanti della neve e dello sci di poter godere di qualche altra ora sulla neve fino al 1 di aprile.

Campo Imperatore è l’unica stazione dell’Appennino dove è possibile sciare su neve solo ed esclusivamente naturale.

Le altre stazioni come ad esempio Campo Felice, rimarranno aperte solo con arroccamento per permettere a qualche rifugio di poter lavorare con il turismo nel fine settimana.

QUANTE PRESENZE SI ATTENDONO?

Nonostante l’assenza della neve il traffico atteso secondo le stime di Autostrade per l’Italia è da bollino nero anche verso le aree appenniniche.

Il massimo dell’affluenza dovrebbe registrarsi nel pomeriggio della giornata di oggi, per poi avere un calo fisiologico di partenze tra il sabato e la domenica Pasquale. Anche il 1 di aprile, Pasquetta, l’affluenza in viaggio non dovrebbe risultare così sostenuta.

Il vero boom, sempre secondo il bollettino autostrade, dovrebbe avvenire in senso inverso nella giornata del 2 aprile. Il moto dalle aree appenniniche e non solo verso le grandi città.

CHE FINE SETTIMANA SARA’ ?

Le condizioni meteo vedranno una situazione di variabilità di diffusa, in particolare sulla dorsale centrale dove il tempo risulterà prevalentemente stabile con qualche e locale piovasco previsto tra sabato e domenica sulle aree di Toscana, Umbria, Marche e Emilia Romagna.

La ventilazione si manterrà in ogni caso abbastanza sostenuta specie in montagna, con il lunedì di Pasquetta di causerà anche un repentino e sensibile calo termico.

Entro la serata del primo di aprile non è infatti escluso possa tornare anche qualche fiocco di neve fin sui 1600 metri sulla dorsale, a causa dell’ingresso di un nuovo fronte freddo che dovrebbe riportare le temperature almeno nelle medie del periodo.

Pasqua sugli sci a Ovindoli e Campo Imperatore, in pista, ma anche la possibilità di visitare le nostre montagne e gli annessi parchi nazionali in un week-end lungo che avrà davvero un sapore tardo primaverile.

Comments (No)

Leave a Reply