Pasqua in montagna, l’ascesa al Corno Piccolo del Gran Sasso d’Italia tramite il Canale Sivitilli (VIDEO)

Pasqua in montagna, le immagini dal Corno Piccolo del Gran Sasso d’Italia. L’ascesa in alta quota attraverso il Canale Sivitilli. Ecco le straordinarie immagini girate da Alessio Celesti.

PASQUA IN MONTAGNA, L’ASCESA AL CORNO PICCOLO DEL GRAN SASSO D’ITALIA ATTRAVERSO IL CANALE SIVITILLI

C’è chi sceglie di trascorrere le festività pasquali con una gita fuori porta, chi preferisce rimanere in casa e chi invece praticare sport magati in montagna.

Questo è certamente il caso di Alessio Celesti, che in tutta la stagione invernali ci ha deliziato con immagini incredibili dalle principali vette dell’Appennino fornendoci anche delle informazioni importanti, utili a tutta la comunità alpinistica per informazioni inerenti allo stato delle vie (alpinistiche).

La salita al Corno Piccolo del Gran Sasso d’Italia è avvenuta attraverso la scalata del Canale Sivitilli. La partenza è avvenuta dai Prati di Tivo, anche se come è possibile immaginare la neve è presente solamente a partire dai 1800/2000 metri di quota.
Il video in allegato mette in risalto proprio le condizioni della via alpinistica, che deve assolutamente essere praticata solo ed esclusivamente da persone esperte e dotate di tutto il materiale necessario per affrontarla.

Piccozze, ramponi, casco, corde e tutto il necessario.

LA VIA IN ONORE DEL GRANDE ALPINISTA ERNESTO SIVITILLI

Il dottore Ernesto Sivitilli fu il pioniere dell’Alpinismo e dello sport sciistico al centro sud Italia, fu anche il fondatore dello storico gruppo sportivo “Aquilotti del Gran Sasso”.

Artefice di grandi arrampicate conquistò tutte le creste e le pareti del Gran Sasso. Sivitilli nacque a Pietracamela nel 1902 e morì l’11 aprile del 1940.

 IN QUALI CONDIZIONI SI TROVA IL CANALE?

Come raccontato dallo stesso artefice della scalata le condizioni del canale risultano ghiacciate, nonostante le miti temperature di questi giorni, e le condizioni risultano piuttosto buone.

Dall’arrivo della via Sivitilli si intravede un paesaggio mozzafiato ed è possibile ammirare tutte le montagne del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.

La discesa dell’escursione è avvenuta tramite la Via del Canalone che riporta all’attacco del Sivitilli.

LE CONDIZIONI METEO E QUELLE DEI PROSSIMI GIORNI

Le condizioni meteo vedono ancora per qualche ora la presenza di venti anche intensi provenienti dai quadranti meridionali, ma dalla giornata di Pasquetta le condizioni meteo varieranno con il passaggio entro il pomeriggio della giornata di un fronte freddo.

Avverrà quindi un peggioramento delle condizioni meteorologiche, con le temperature in sensibile diminuzione e entro sera qualche fiocco di neve che potrebbe tornare a scendere fin sotto i 1600 metri di quota.

Fino a metà settimana le condizioni climatiche saranno, almeno in alta quota, più consone ad un periodo invernale che a quello primaverile, poi da giovedì un intenso promontorio anticiclonico di natura subtropicale potrebbe tornare ad abbracciare il centro sud Italia causando un netto aumento delle temperature.

Come sempre prima di affrontare queste uscite vi consigliamo di consultare il bollettino Meteomont e valutare sempre le condizioni meteo in montagna.

Pasqua in montagna, il Canale Sivitilli del Gran Sasso d’Italia è una tra le uscite più amate dagli alpinisti in Appennino e richiede una preparazione fisica e conoscitiva della montagna molto importante.

Comments (No)

Leave a Reply