Ovindoli webcam, impianti chiusi causa vento forte: le condizioni (FOTO)

Ovindoli webcam, gli impianti in Appennino sono chiusi a causa del forte maltempo che in queste ore sta interessando la nostra Penisola.

OVINDOLI WEBCAM, GLI IMPIANTI SULL’APPENNINO ABRUZZESE SONO CHIUSI A CAUSA VENTO FORTE E PIOGGIA

Ovindoli webcam, impianti chiusi causa vento forte e pioggia

Ovindoli webcam, impianti chiusi causa vento forte e pioggia

Le condizioni meteo sono fortemente perturbate in queste ore in Appennino, le temperature sono aumentate sensibilmente a causa dell’affondo di una saccatura di aria relativamente fredda sull’Europa occidentale.

La conseguenza è un richiamo molto mite capace di causare un netto rialzo termico, almeno fino a quando la bassa pressione non si sposterà verso levante. Come spiegato questa mattina in un nostro articolo, solamente a partire dalle ore serali odierne avremo un abbassamento termico e la conseguente diminuzione della quota neve.

Valori di vento di libeccio molto elevati si stanno verificando sui nostri crinali, ad esempio nel Modenese la stazione a Passo Croce Arcana ha segnato un valore di raffica massima di vento fino a 155 Km/h.

A pochi chilometri da Ovindoli Monte Magnola, quindi sul Velino, la stazione meteorologica di AQ Caput Frigoris a Capanna Sevice ha fatto segnare 135 Km/h di vento raggiunti.

Anche la nostra stazione meteo allo Chalet del Bosco di Campo Felice, ha raggiunto i 93 Km/h e non è escluso nelle prossime ore possano sfiorare anche i 100.

IMPIANTI CHIUSI A OVINDOLI, CAMPO FELICE E CAMPO IMPERATORE

A causa del forte maltempo gli impianti sono stati chiusi sia a Campo Imperatore, che a Ovindoli Monte Magnola e Campo Felice. Sulla Magnola fino a qualche ora fa è stato possibile sciare, ma l’intensificazione del vento e l’arrivo della pioggia hanno contribuito a favorire la chiusura della stazione, che al momento è attiva solamente con la Cabinovia “Le Fosse” .

Attualmente gli zero gradi si trovano attorno ai 2100/2200 metri, questo significa che la neve attualmente potrebbe cadere solamente a ridosso della vetta del Monte Magnola.

In serata tuttavia si attende il passaggio del fronte freddo, che finalmente consentirà il ritorno della neve in montagna ma anche a quote attorno ai 1400 metri entro le prime ore del mattino di lunedì.

Marzo continua a mostrarsi con questa altalena termica e delle temperature, che eccetto in brevissime fasi, sono continuamente al di sopra delle medie del periodo.

Nei prossimi giorni, almeno per i primi della settimana, le temperature saranno più consone alla stagione, con la neve che potrebbe tornare a mostrarsi anche alle quote di media montagna.

Certo è che non c’è da attendersi grandi cose, ma lo scenario almeno in quota dovrebbe tornare ad essere piuttosto invernale.

Come specificato in più occasioni il 2023/2024 ha mostrato la stagione fredda più brutta degli ultimi anni, con le temperature che sono risultate le più miti di sempre dall’inizio delle rilevazioni secondo i dati del Centro Nazionale delle Ricerche.

Ovindoli webcam evidenzia proprio quanto stiamo descrivendo, nella speranza che nelle prossime ore il quadro possa realmente tornare a mostrarsi nella sua veste invernale.

Comments (No)

Leave a Reply