Orso in procinto di attraversare la SS17: guidiamo con prudenza

E’ di ieri il video di un orso che si muove sul bordo dei muraglioni della Strada Statale 17, tra Rocca Pia e l’Altopiano delle Cinquemiglia. Probabilmente l’animale voleva attraversare la strada, ma non ci è riuscito a causa della barriera. Il tratto tra Roccaraso e Sulmona della SS17 è molto frequentato dall’orso, ed altri individui negli anni si sono ritrovati in situazioni simili, alcune delle quali, purtroppo, concluse con degli investimenti: è il caso dell’orsa Peppina, fortunatamente sopravvissuta, e dell’orso M1.110, che nel 2016 è invece deceduto nell’impatto.

Orso

L’orso che ieri ha tentato di attraversare la SS17

La SS17 attraversa un’area particolarmente importante per la conservazione dell’orso, una specie di corridoio tra il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise e il Parco Nazionale della Maiella: in questa zona, anche grazie alla presenza della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio, gli orsi trovano un habitat idoneo per spostarsi ed espandere il proprio areale.

Il Parco della Maiella sta lavorando nell’ambito del Progetto internazionale LIFE SAFE-CROSSING per rendere la SS17 più sicura e ridurre gli investimenti. Per sensibilizzare alla guida prudente, sono stati installati sul tratto Roccacinquemiglia-Sulmona 13 pannelli, appositamente studiati per favorire l’attenzione degli automobilisti. Nei comuni di Rocca Pia e Pettorano S.G., in aree ad alto rischio, sono stati installati due sistemi innovativi per la prevenzione di incidenti con la fauna. Nei prossimi anni sarà anche implementata l’installazione di reti a bordo strada, che favoriranno l’utilizzo dei numerosi sovrappassi e sottopassi presenti sulla SS17 da parte dell’orso e degli altri animali.

Orso

Guidiamo con prudenza, la velocità uccide l’orso e tutti gli animali selvatici

L’impegno del Parco della Maiella per la messa in sicurezza della SS17 è una delle più importanti azioni concrete di conservazione dell’orso marsicano attualmente in corso. Fondamentale sarà la cooperazione con i partner del progetto LIFE, con la Riserva del Monte Genzana e con ANAS. Dobbiamo però ricordare che è vitale che ognuno di noi faccia la propria parte: una guida attenta e rispettosa dei limiti di velocità è sicuramente una delle misure più efficaci per evitare incidenti. La sopravvivenza dell’orso bruno marsicano dipende anche da noi, guidiamo con prudenza!