Orso marsicano nei paesi, le cause secondo lo zoologo Forconi ” raddoppiata la presenza nei paesi negli ultimi 10 anni”

Orso Marsicano nei paesi nei paesi, lo zoologo Paolo Forconi è tornato a parlare delle cause per le quali i plantigradi si stanno spingendo sempre più all’interno dei borghi.

ORSO MARSICANO NEI PAESI, PLANTIGRADI SEMPRE PIU’ NEI BORGHI: ECCO LE CAUSE SECONDO LO ZOOLOGO PAOLO FORCONI

Lo zoologo Paolo Forconi da tempo spiega attraverso i suoi canali social le motivazioni per le quali gli orsi marsicani si recano sempre più nei paesi. Alla base di tutto, secondo l’esperto, ci sarebbe l’assenza di cibo in alta montagna che si verifica in particolari annate.

Ad esempio secondo l’elaborazione dei suoi dati, il 2021 fino ad ora sarebbe risultato l’anno peggiore e quello in cui gli orsi si sarebbero recati molto frequentemente nei borghi abitati.

Sempre secondo il parere dello zoologo ci sarebbero delle correlazioni tra assenza di cibo in montagna e i danni alle colture. Gli orsi che si spingono alle basse quote, sono quelli che non vengono definiti dominanti e che per cibarsi si spingono fino a mangiare rifiuti all’interno di cassonetti.

Successe anche a Juan Carrito. Ecco di seguito la spiegazione e il grafico elaborato dallo zoologo:

Orso marsicano, i danni alle colture sono proporzionali all'assenza di cibo in montagna

Orso Marsicano, il grafico di Paolo Forconi mostra come negli ultimi 10 anni sarebbero aumentate le incursioni dei plantigradi nei paesi. Ecco la spiegazione

10 anni di dati mostrano una chiara correlazione, statisticamente significativa, tra la scarsità di frutti selvatici in autunno e i danni da orso alle colture. Anche i danni alle arnie sono ugualmente correlati.
La pasciona di faggiola (grande produzione di frutti di faggio) si è avuta nel 2013, 2018 e 2020 ed in corrispondenza di questi anni ci sono stati pochi danni da orso e non ci sono stati orsi nei paesi durante l’autunno, tranne qualche escursione sporadica.
Invece, negli anni con scarsità di frutti selvatici, soprattutto nel 2012, 2016, 2017, 2019 e 2021 si hanno danni da orso maggiori e diversi orsi nei paesi per mangiare frutta o rifiuti. La situazione del 2021 è stata la peggiore mai riscontrata, con almeno 5 orsi che si nutrivano di rifiuti, tra cui Juan Carrito.
Quando c’è scarsità di cibo in natura si instaura una forte competizione tra gli orsi, per cui gli individui più deboli, i giovani e soprattutto femmine, vengono scacciati dagli orsi adulti e dominanti, ed alcuni vanno nei paesi a mangiare frutta. Quando invece c’è abbondanza di cibo, praticamente non c’è competizione tra gli orsi.
Pertanto è la scarsità di cibo la causa principale che determina la competizione e gli orsi nei paesi.
Il fenomeno degli orsi nei paesi si presenta generalmente ad anni alterni ed è in continuo aumento. Negli ultimi 10 anni gli orsi nei paesi sono più che raddoppiati, passando da 4 nel 2012 a 10 nel 2021, nonostante il Protocollo orsi confidenti, i recinti elettrificati e la dissuasione con proiettili di gomma.
In realtà, i recinti elettrificati e i proiettili di gomma spostano solo il problema ad altri paesi verso cui gli orsi si spostano alla ricerca di cibo, a distanze maggiori ed a maggior rischio di investimento e di bracconaggio.

Secondo Forconi lo spostamento dell’ orso marsicano nei paesi dai suoi territori di origine fa aumentare la presenza dei plantigradi nei paesi e di conseguenza il rischio di bracconaggio.

Comments (No)

Leave a Reply